A- A+
Culture
William Shakespeare a teatro, quando classico non è museo
LA DODICESIMA NOTTE in foto Carlo Cecchi Remo Stella Barbara Ronchi Eugenia Costantini

di   Lucilla Noviello

Tutta attraversata dalle musiche di scena di Nicola Piovani, La Dodicesima notte di William Shakespeare, al Teatro Eliseo di Roma fino al 20 marzo e poi in  tournè a Brescia, Como, Bolzano, Palermo e in tutta Italia, interpretata e diretta da Carlo Cecchi, è l’esempio interessante, divertente e molto bello di come il teatro classico, quello inglese in questo caso, viva sempre. E lo faccia non come un esempio semplicemente filologico o museale, ma in maniera teatrale, appunto, con una messa in scena in cui la musica è protagonista e la traduzione di Patrizia Cavalli dia, attraverso l’aspetto drammaturgico della commedia, un contributo di movimento e di sensualità. Tale è infatti uno degli aspetti significativi di quest’opera shakespiriana, in cui tutti i personaggi sono mossi da intenti dettati dal desiderio e dai sensi; in cui i topoi della letteratura e del teatro latino sono il motivo  del facile intreccio – il comico, i gemelli, lo scambio di persona, la lettera – ma non solo : diventano la ragione del divertimento e del piacere di tutte le classi sociali e anche della cultura propria di queste. Gli attori che si muovono sul palcoscenico sono tutti molto bravi, possiedono pienamente il senso del ritmo teatrale che la regia di Carlo Cecchi ha studiato con garbo: soprattutto Barbara Ronchi, che interpreta la contessa, e Loris Fabiani, nei panni di Sir Andrew, sono un esempio di bravura in ruoli in cui potrebbero essere indotti in sbavature o esagerazioni ma in cui loro, come attori dotati di capacità e intelligenza scenica, invece, non cadono mai. Interessante è anche la scelta di Carlo  Cecchi di non scegliere attori molto giovani, quasi un’allusione al fatto che il desiderio e il piacere – quello musicale, quello fisico – siano desideri che non hanno limite nella passione, non in quella giovanile almeno, ma continuano ed esistono in ogni fase della vita umana. Così come il comico e il ridicolo non sono prerogativa di una classe sociale ma possono essere presenti in tutte. Perché sbagliare o sognare capita a ogni uomo e a ogni donna.

La dodicesima notte, di William Shakespeare. Regia di Carlo Cecchi. Con Carlo Cecchi, Remo Stella,Giuliano Scarpinato, Rino Marino, Eugenia Costantini, Davide Giordano, Federico Brugnone, Barbara Ronchi, Daniela Piperno, Vincenzo Ferrera, Loris Fabiani, Dario Iubatti. Musiche di Nicola Piovani. Traduzione di Patrizia Cavalli. Al Teatro Eliseo di Roma fino al 20 marzo, poi in tournè a Brescia, Como, Bolzano, Palermo e tutta Italia.

Tags:
william shakespeareteatro
Loading...
in vetrina
Grande Fratello Vip 5: GREGORACI-PRETELLI, DIRTY DANCING. E GARKO...

Grande Fratello Vip 5: GREGORACI-PRETELLI, DIRTY DANCING. E GARKO...

i più visti
in evidenza
Canalis, la lingerie è da infarto Eli sensualissima sul letto. Le foto

Diletta, Belen e... Le foto delle vip

Canalis, la lingerie è da infarto
Eli sensualissima sul letto. Le foto


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova Ford ST, il graffio di Ford arriva anche in Europa

Nuova Ford ST, il graffio di Ford arriva anche in Europa


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.