A- A+
Economia
Agenzia delle Entrate, decreto: 3° settore, attività diverse non oltre il 30%

Agenzia delle Entrate, arriva il decreto: per gli enti del terzo settore, le "attività diverse" non dovranno andare oltre il 30% delle entrate

Gli enti del terzo settore dovranno generare ricavi al di sotto del 30% delle entrate complessive dell’ente o del 66% dei relativi costi complessivi.

A stabilirlo è l'atteso decreto di attuazione di cui all'art. 6 del d.lgs 117/2017 che sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di lunedi 26 luglio.

Emanato dal Ministero del lavoro di concerto con quello dell'economia e delle finanze, il decreto sancisce che le attività secondarie potranno essere realizzate in qualsiasi ambito, purché i loro proventi siano finalizzati a supportare il perseguimento delle finalità istituzionali dell'ente in questione.

Le attività diverse, oltre ad essere secondarie e strumentali rispetto alle attività di interesse generale, dovranno essere previste nell'atto costitutivo o nello statuto.

Commenti
    Tags:
    agenzia delle entratedecretoterzo settoreattività diverse
    
    in evidenza
    "Manovra? Non solo fisco ed energia, aiuto importante anche alla genitorialità”

    Annalisa Chirico debutta su Affari - GUARDA IL VIDEO

    "Manovra? Non solo fisco ed energia, aiuto importante anche alla genitorialità”


    motori
    Apre a Bologna la “Maison Citroën”

    Apre a Bologna la “Maison Citroën”

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.