A- A+
Economia

 

JOHN ELKANN  MOGLIE LAVINIA

Dopo De Benedetti, la Bocconi raddoppia con gli Agnelli, altro nome storico dell'imprenditoria italiana. Oggi nella sala Consiglio dell'Università Bocconi di Milano il presidente del gruppo Fiat John Elkann che è anche vicepresidente della Fondazione Giovanni Agnelli firmerà un accordo con il prestigioso ateneo di via Sarfatti per una analoga iniziativa (a quella sponsorizzata dell'Ignegnere) nella formazione.

Bocche cucitissime alla Bocconi sul contenuto concreto dell'accordo che verrà annunciato domani in conferenza stampa alla presenza, oltre che di Yaki Elkann, di Andrea Sironi, rettore dell'ateneo e di Bruno Pavesi, consigliere delegato dell'Università.

Ad ottobre 2011, con una donazione di 3 milioni di euro, De Benedetti ha finanziato (firmando l'atto alla presenza del presidente della Bocconi Mario Monti) la nascita della cattedra di "Entrepreneurship" intitolata al padre Rodolfo De Benedetti "a ricordo delle capacità e degli insegnamenti impartigli che sono stati alla base della sua crescita personale e del suo percorso imprenditoriale".

Ora l'ateneo raddoppia col rampollo degli Agnelli che si presume promuoverà un'iniziativa simile nella didattica in ricordo del nonno Gianni Agnelli.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
agnellielkann
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Gruppo Renault festeggia il 1° anniversario della Refactory

Gruppo Renault festeggia il 1° anniversario della Refactory

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.