A- A+
Economia
Allarme Bce: "La ripresa economica ha perso slancio"

"Restano rischi sulle possibilità del governo italiano di centrare l'obiettivo di un deficit di bilancio pari al 2,6% del Pil nel 2014, soprattutto dopo che il quadro economico è risultato peggiore del previsto". E' questo il passaggio cruciale che la Banca centrale europea dedica all'Italia, nel suo bollettino, suggerendo che in futuro "è importante che l'italia rafforzi ulteriormente la posizione di politica fiscale così da adempiere alle norme del Patto di Stabilità e di Crescita, in particolare per quanto riguarda la riduzione del rapporto debito pubblico/Pil".

Guardando al complesso del Vecchio Continente, gli economisti dell'Eurotower - che hanno con le loro previsioni economiche guidato a un nuovo taglio del costo del denaro - "Nel terzo trimestre la crescita dell'Eurozona, secondo gli indicatori disponibili fino ad agosto, perderà slancio e l'espansione proseguirà ad un ritmo modesto". Secondo il bollettino mensile sulla ripresa continuerà a pesare, fra l'altro, "un elevato tasso di disoccupazione".

Se le condizioni economiche dovessero restare deludenti, e "se dovesse si dovessero affrontare i rischi di un periodo troppo prolungato di bassa inflazione, il consiglio direttivo della Bce è unanime nel suo impegno a fare ricorso a ulteriori strumenti non convenzionali nel quadro del suo mandato". Così il bollettino conferma le parole di Mario Draghi nell'ultima conferenza dopo il board di inizio mese, nel quale però non c'è stata unanimità nello scegliere di tagliare i tassi e avviare il piano di acquisto di Asset backed securities.

Tags:
allarmebce
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car

Renault svela Scenic Vision, le sua nuova concept car

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.