A- A+
Economia
Armani cambia look a Nobu: re-opening per la Fashion Week

Armani rifà il look di Nobu. Dopo la pausa estiva riapre il ristorante dello stilista milanese che punta ad essere un punto di incontro tra i piaceri sottili del gourmet e una mondanità di raffinata discrezione. "Un restyling completo ha dato nuova armonia e sottolineato il senso dello spazio di questa ampia struttura", spiega una nota del gruppo.

Grande cura è stata dedicata alla sala d’ingresso (380 metri quadri) con il grande banco bar e la zona riservata ai fumatori. La veranda esterna, affacciata su Via Pisoni, amplia elegantemente l’area lounge. Il primo piano (280 metri quadri), è articolato intorno al nuovo sushi bar, al centro dell’attenzione, visibile già dal vano scala e impreziosito da pannelli metallici color champagne.

A esaltare queste variazioni strutturali sono un’estetica che rivaluta texture e corposità dei materiali, con un uso sontuoso del colore che alle tonalità silenziose, tipicamente Armani, accosta toni caldi, sensuali. Il pavimento è rivestito da grandi listoni effetto legno nel classico greige Armani, posati a spina pesce. Sulle pareti di marmorino chiaro sono inseriti riquadri luminosi effetto moiré, profilati di legno scuro, alternati a stuoie intrecciate dalle sfumature calde e naturali. L’ispirazione giapponese, destrutturata fino all’astrazione, si ritrova nelle travature di legno che decorano i soffitti e nell’illuminazione sapiente e delicata, con decori a parete e accenni sui tavoli. Un’edizione speciale della lampada Hack in vetro di murano della collezione Armani/Casa, immerge l’ambiente in un’atmosfera ricca e sofisticata. Anche le poltroncine rievocano una lontana ispirazione orientale, con schienali avvolgenti in massello di legno curvato. Tessuti esclusivi, selezionati da Giorgio Armani, sono utilizzati per gli imbottiti, alternando motivi decorativi diversi, nei quali spiccano i toni solari dell’arancio.

Armani Nobu si è confermato negli anni indirizzo di riferimento nel panorama italiano della ristorazione, unendo la peculiarità della cucina dello chef Nobuyuki Matsuhisa alla qualità che contraddistingue il marchio Armani. L’articolazione degli ambienti dopo il restyling consente 130 posti a sedere al piano terra, dove sono state mantenute l’area fumatori e la cella climatizzata per i vini, e 100 posti al piano superiore dove si trova il sushi bar.

Tags:
armaninobugiorgio armanimodafoodsushi
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.