A- A+
Economia
Aspi, Allianz e Silk Road contro l'ingresso di Cdp. Rumors

Dopo gli azionisti di Atlantia anche quelli di Autostrade per l’Italia sono sul piede di guerra, pronti a tutelare il loro investimento nella società infrastrutturale. Come scrive MF-Milano Finanza negli ultimi giorni i soci di minoranza di Aspi, Allianz in testa, avrebbero avviato una serie di verifiche e consultazioni. Il punto chiave è che lo statuto di Autostrade per l’Italia garantirebbe agli azionisti di minoranza un potere di veto nei confronti di aumenti di capitale della società. 

Allianz, scrive ancora MF, è entrata nel capitale di Aspi rilevando circa il 7% nel 2017 attraverso il veicolo Appia Investments (di cui la compagnia tedesca ha il 60% mentre Edf Invest e il fondo Dif partecipano con il 20%) e in contemporanea erano entrati anche i cinesi di Silk Road Fund con il 5%. In quell’occasione Autostrade era stata valutata circa 14,5 miliardi. Da allora è successo di tutto, dal crollo del ponte Morandi all’impatto del Covid sui flussi di traffico. Oggi Aspi ha perso molto del suo valore ed è anche per questo che gli azionisti stranieri starebbero cercando di tutelare il loro investimento. 

Loading...
Commenti
    Tags:
    autostradeaspigoverno
    Loading...
    i più visti

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes Classe S, svelata a Padova per la prima volta in Europa

    Mercedes Classe S, svelata a Padova per la prima volta in Europa

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.