A- A+
Economia
Auto, riparte il mercato Ue. Ma in Italia è ancora crisi

Le immatricolazioni di auto in Europa sono salite dello 0,9% a novembre, con 975.281 vetture vendute il mese scorso. Sono i dati dell'Acea, l'associazione europea dei costruttori. Sugli undici mesi fino a novembre, si registra un calo del 2,8%.

In Europa aumentano le vendite Volkswagen e Renault, che hanno registrato un incremento tendenziale delle immatricolazioni pari rispettivamente allo 0,8% e al 2,6%. Nella famiglia del costruttore tedesco brilla il marchio Skoda, con una crescita delle immatricolazioni pari al 18%. Grande successo anche per la Dacia Duster, appartenente invece al catalogo del gruppo transalpino, con vendite in crescita del 30% il mese scorso. A registrare il maggior aumento delle vendite e' pero' Toyota, con un'espansione del 6,9%. Male i costruttori americani, con General Motors, pronta a ritirare la Chevrolet dal mercato europeo per concentrarsi sul rilancio della Opel, e Ford che registrano una flessione delle vendite pari rispettivamente al 3,8% e al 2,9%. In contrazione anche le immatricolazioni di Fiat (-5,8%) e Psa Peugeot Citroen (-1,2%).

Le immatricolazioni del gruppo Fiat sul mercato Ue-Efta sono scese del 5,8% a novembre. Sugli undici mesi fino a novembre, la flessione e' dell'8%. La quota del gruppo e' del 5,7%, in calo di 0,4 punti percentuali rispetto all'anno scorso.

Ancora una volta, spiega il costruttore, questo risultato e' stato influenzato dal risultato negativo in Italia (-4,5%), mercato di riferimento del Gruppo Fiat. Da segnalare i risultati ottenuti in Francia, dove, in un mercato che scende del 4%, i marchi del gruppo crescono dello 0,6%. Segnali positivi anche dalla Spagna: il mercato sale del 15,1% ma i volumi del Gruppo aumentano del 19,8%.

Nel Regno Unito, a fronte di un mercato che cresce del 7%, i marchi del gruppo Fiat hanno un balzo in avanti del 45,8 per cento. Nel progressivo annuo il gruppo ha registrato piu' di 688.600 vetture e la quota e' del 6,1%, 0,3 punti percentuali in meno nel confronto con i primi undici mesi del 2012. Nel 2013 le vendite del gruppo Fiat aumentano in Spagna (+13,3%, quota al 3,8%, +0,4%i) e nel Regno Unito: volumi +11,7% e quota stabile al 3,2%.

In Europa a novembre il marchio Fiat ha immatricolato quasi 43 mila vetture (il 3,5% in meno rispetto allo stesso mese del 2012) per una quota del 4,4%, in leggero calo rispetto al 4,6% di un anno fa. In novembre il brand aumenta i volumi di vendita in Francia (+2,9%), nel Regno Unito (+50,2%) e in Spagna (+35,7%). Nel progressivo annuo Fiat immatricola oltre 533.600 vetture (-2,1%2) per una quota stabile al 4,7%.

Ancora una volta le due vetture piu' vendute del mese nel segmento A sono 500 e Panda, la prima con oltre 13 mila immatricolazioni (+33,2%) ha una quota del 14,9% (+4,2%), la seconda con oltre 11.300 esemplari venduti per una quota del 12,8%. La famiglia 500L continua a detenere per il quinto mese consecutivo il primato europeo nella sua categoria. Lancia/Chrysler in novembre ha immatricolato oltre 5.700 vetture (il 13,6% in meno rispetto al 2012) per una quota dello 0,6%, in calo di 0,1 punti percentuali rispetto a un anno fa. Quanto ad Alfa Romeo, le immatricolazioni in Europa sono state quasi 4.500 per una quota dello 0,5%: era dello 0,6% un anno fa. Da segnalare la crescita delle vendite a novembre nel Regno Unito, dove le immatricolazioni aumentano del 43,9%. Oltre 2.300 le immatricolazioni in novembre di Jeep (l'1% in piu' rispetto all'anno scorso) per una quota stabile dello 0,2%. Anche in novembre l'ammiraglia Grand Cherokee si conferma tra le top ten del suo segmento con le vendite in crescita del 43,3% rispetto a un anno fa. I marchi di lusso e sportivi Ferrari e Maserati hanno immatricolato complessivamente 256 vetture in novembre e 3.715 in tutto il 2013.

Tags:
automercatofiat
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.