A- A+
Economia
Poche banche bussano alla porta della Bce. Nella prima asta TLtro assegnati solo 82,6 mld

Un flop. La Bce distribuisce solo 82,6 miliardi di euro nella prima asta a quattro anni di rifinanziamenti agevolati alle banche (Tltro), erogata per combattere la deflazione e rilanciare l'economia europea.

L'ammontare erogato alle banche europee è fortemente inferiore alle attese che erano circolate nei giorni passati. In media gli analisti stimavano un'asta attorno ai 150 miliardi di euro e ai 133 miliardi secondo l'ultimo sondaggio Reuters, anche se le previsioni erano molto differenziate. UniCredit si attendeva richieste comprese tra 180 e 225 miliardi euro, provenienti principalmente dai Paesi periferici.

"Il programma è definito per migliorare il funzionamento del meccanismo di trasmissione della politica monetaria sostenendo l'attività di prestito delle banche all'economia reale", ha ricordato la Banca centrale precisando che si tratta della prima Tltro su otto. Le operazioni, ricorda la Bce, verranno condotte nel periodo settembre 2014-giugno 2016. La seconda Tltro sarà invece annunciata il 9 dicembre e il collocamento avverrà l'11 dicembre.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
banchebce
i più visti
in evidenza
Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

Nino Cerruti

Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani


casa, immobiliare
motori
Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport

Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.