A- A+
Economia

"La Bce non ha agito nel suo ultimo vertice perche' non prevede che i rischi di deflazione possano materializzarsi nell'area euro e non ci ci sono altre notizie da allora". Lo detto il presidente della Bce, Mario Draghi, parlando a un convegno a Berlino, dove ha confermato che il direttivo dell'Eurotower "ha discusso di tassi negativi al suo ultimo vertice".

"Vi prego - dice Draghi - non conclude da quello che dico oggi niente sulla possibilita' di tassi sui depositi negativi". "Come ho gia' detto - aggiunge - ne abbiamo discusso all'ultimo comitato di politica monetaria e non e' successo niente da allora". In quell'occasione Draghi disse che la Bce e' "tecnicamente pronta" a rendere i tassi negativi, cioe' a costringere le banche a pagare per tenere i soldi in deposito alla Bce, se la situazione economica li rendera' necessari.

La crescita economica nell'Eurozona "sta prendendo piede, ma e' irregolare e fragile", ha spiegato poi il presidente della Bce, secondo il quale i "rischi restano al ribasso". "I tassi - spiega Draghi nel corso di un convegno a Berlino - sono bassi perche' l'economia e' debole e la politica monetaria accomodante e' una risposta a questa situazione". "Un aumento dei tassi in questa situazione - aggiunge il numero uno dell'Eurotower - deprimerebbe ulteriormente l'economia e danneggerebbe i risparmi, mentre la gente perderebbe posti di lavoro e subirebbe tagli ai salari".

Tags:
bcedraghideflazionetassi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.