A- A+
Economia
Per Draghi la parola non basta più. Le armi spuntate del presidente Bce

La stagione delle trimestrali si avvia alla conclusione con un bilancio nel complesso soddisfacente (specie negli Usa, dove le sorprese positive sono state di gran lunga superiori a quelle negative), ma come era possibile attendersi dalla caute parole pronunciate da Mario Draghi nell'ultima conferenza stampa post riunione del board della Bce, l'ultima tornata di dati macroeconomici, soprattutto in Europa, hanno riacceso più di un dubbio sulla effettiva portata di una ripresa che resta nel vecchio continente (e in Giappone) resta asfittica.

Non solo l'Italia (Pil in calo dello 0,1% nel primo trimestre dell'anno contro attese di +0,2 %) vede nuovamente rimandata l'uscita dalla recessione: anche in Olanda, colpita da un crollo di consumi domestici e delle esportazioni di gas naturale, e in Portogallo, che ha subito un fermo imprevisto delle proprie raffinerie, le cose non vanno affatto come sperato e pure in Francia la ripresa stenta assai. In pratica anzi di ripresa si può parlare solo in Germania, dove peraltro il +0,8% segnato dal Pil nel primo trimestre si deve quasi interamente al rimbalzo del settore delle costruzioni, agevolato dal clima mite.

I dati deboli giocano a questo punto a favore di Draghi che secondo la maggior parte degli analisti coglierà al volo l'occasione per annunciare, nella prossima riunione del board di Eurotower ai primi di giugno, una limatura dei tassi ufficiali e forse qualche altra misura straordinaria. Il capo economista della Bce, Peter Praet, ha già fatto sapere di ritenere possibile il taglio di 15 punti base del tasso repo che così passerebbe dallo 0,25% allo 0,10%, ma in molti non escludono che anche il tasso sui depositi, attualmente pari a zero, possa essere spinto in territorio positivo di 15-25 punti base, mentre Antonio Fugnoli, strategist di Kairos Partners, prevede che oltre ai tassi la Bce "ci regalerà qualche altra misura" ovvero una nuova Ltro (visto che oltre la metà delle due lanciate tra dicembre 2011 e febbraio 2012 sono già state rimborsate anticipatamente) o "un acquisto di titoli che non sia ancora un Qe" ma che ci assomigli.

Tags:
bcedraghi
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.