A- A+
Economia
Foto Carlo Malacarne CEO Snam p

Snam ha chiuso il 2012 con ricavi totali per 3,621 miliardi di euro, in crescita dell'11,6%, e un utile operativo di 2,111 miliardi, in aumento del 7,8%. L'utile netto adjusted è cresciuto dell'1,4% a 992 milioni. Gli investimenti tecnici si sono attestati a quota 1,3 miliardi. Il dividendo proposto è pari a 0,25 euro per azione, in crescita del 4,2%.

Lo stacco della cedola (della quale sono già stati distribuiti 10 centesimi per azione lo scorso ottobre), sottolinea l'azienda, è consentito dai "buoni risultati conseguiti e i solidi fondamentali dell'azienda" ed è previsto per il 20 maggio, "a conferma dell'impegno di Snam nell'assicurare agli azionisti una remunerazione attrattiva e sostenibile nel tempo". L'indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2012 ammonta a 12,398 miliardi (un anno prima era a 11,197 miliardi. Il patrimonio netto è a quota 5,930 miliardi. Il gas immesso nella rete nazionale di trasporto è risultato pari a 75,78 miliardi di metri cubi, in flessione del 3,2%, laddove il numero di contatori attivi e' salito dello 0,2% a quota 5,907 milioni. La capacita' disponibile di stoccaggio conferita e' cresciuta del 7% a 10,7 miliardi di metri cubi.

"Il 2012 è stato un anno davvero significativo per Snam. I risultati consolidati presentano un utile operativo di oltre 2,1 miliardi di euro in crescita di quasi l'8% rispetto all'anno precedente, nonostante uno scenario particolarmente difficile come testimoniato anche dal calo di oltre il 3% dei volumi trasportati". E' il commento del Ceo di Snam, Carlo Malacarne, ai risultati comunicati oggi dall'azienda.

"Gli ottimi risultati della gestione operativa hanno più che compensato i maggiori oneri finanziari derivanti anche dal rifinanziamento del debito a seguito della separazione proprietaria da Eni, permettendoci di ottenere un risultato netto adjusted di quasi un miliardo di euro, in crescita di oltre l'1% rispetto all'anno precedente", ha detto ancora Malacarne, "Nel corso del 2012 sono proseguiti i nostri programmi di investimento per 1,3 miliardi di euro". "I risultati operativi, l'efficiente gestione finanziaria e la solidita' della struttura patrimoniale, con un indebitamento netto a fine 2012 inferiore ai 12,4 miliardi di euro", ha concluso il Ceo di Snam, "ci consentono di confermare la nostra dividend policy e di proporre alla prossima Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo di competenza 2012 pari a 0,25 euro per azione, in crescita del 4,2% rispetto al 2011".

Tags:
snambilancioeni
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.