A- A+
Economia
Caos Tasi, arrivano i bollettini. Ma non sono precompilati

Nuovo pasticcio Tasi. E' arrivato infatti il bollettino per saldare l'odiata tassa sui servizi indivisibili, solo che non si tratta di quello precompilato dal Comune, ma di un semplice modello in bianco che rischia di gettare nel panico e far sbagliare parecchi contribuenti.

Il bollettino in questione, almeno nelle intenzioni, dovrebbe servire a chi non è pratico del modello F24, solo che ora rischia di complicare ulteriormente la vita dei cittadini.

Il decreto sui nuovi bollettini è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e doveva servire appunto a rendere più semplice il pagamento. Solo che l'invio dei bollettini precompilati dai Comuni con l'indicazione dell'importo da pagare, come annunciato dalla legge di stabilità, si è scontrato con le difficoltà applicative e il provvedimento pubblicato certifica che in molti casi (la stragrande maggioranza) i contribuenti dovranno calcolare e compilare da soli i propri modelli di pagamento, bollettino o F24.

Il bollettino riporta il numero di conto corrente 1017381649, valido per tutti i Comuni, e la dicitura "Pagamento Tasi". Ha due sezioni identiche e sulle quali vanno riportate le stesse indicazioni. Occorre compilare le caselle con i propri dati anagrafici, compresi quelli di nascita, e specificare il codice del comune destinatario del pagamento. Nella parte inferiore del bollettino sono presenti le caselle per indicare il numero degli immobili posseduti e la tipologia, ossia: abitazione principale, immobili rurali, aree fabbricabili, altri fabbricati. In ciascuna riga va indicato l'importo dovuto per gli immobili della stessa categoria che si possiedono. Prevista anche una sezione per indicare le eventuali detrazioni per l'abitazione principale alle quali si ha diritto. Da precisare anche se il pagamento è in acconto o a saldo.

Quanto ai tempi, dovremmo ormai esserci. Nell'ultima ipotesi, sono previste due date: il 16 ottobre per l'acconto e il 16 dicembre per il saldo. Il calendario dovrebbe riguardare anche le abitazioni principali, che quindi subirebbero un anticipo rispetto visto che il precedente decreto prevedeva il pagamento in un unica soluzione a dicembre.

Tags:
tasibollettinotasseimu

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.