A- A+
Economia
Energia e banche trainano Piazza Affari. Spread ancora in calo

Chiusura in netto rialzo per Piazza Affari nella prima seduta settimanale con un progresso del Ftse Mib dello 0,58% a quota 20.753 punti; miglior risultato tra i principali mercati europei, ancora penalizzati dalle tensioni geopolitiche in Ucraina. All Share +0,53% e 22.131 punti. A trainare l'indice principale di Milano sono stati soprattutto gli acquisti sui finanziari (in particolare i bancari); ben intonati anche gli energetici. Sul resto del listino in evidenza Rcs (+4,25% a 1,616 euro per azione) nel giorno in cui il cda ha approvato i conti 2013 chiusi con un dimezzamento della perdita a 218,5 milioni.

Il differenziale tra Btp a 10 anni e Bund tedeschi e' a 175, in leggero calo, con un rendimento di 3,37. In discesa anche lo spread tra Bonos spagnoli e titoli tedeschi, a 168 punti, con un rendimento del 3,30%.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
borsamercatipiazza affari
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.