A- A+
Economia

Le borse europee chiudono in rialzo, sulla scia di Wall Street e dei buoni dati Usa. A luglio gli indici pmi avanzano in Cina, in Europa e soprattutto negli Stati Uniti, dove l'Ism manifatturiero tocca il top da 2 anni. La Bce conferma i tassi e Draghi assicura che resteranno cosi' o anche piu' bassi a lungo, mentre la Fed appare intenzionata ad attendere ulteriori miglioramenti dell'economia prima di iniziare a ridurre il piano di stimoli.

A Milano, maglia rosa, l'indice Ftse Mib sale del 2,04% a 16.818,97 punti. Francoforte cresce dell'1,63% a 8.410,73 punti. In rialzo anche Parigi che guadagna l'1,25% a 4.042,73 punti e Madrid che sale dell'+1,27%. Londra avanza dello 0,92% a 6.681,98 punti.

A Milano, sul paniere principale, corre Prysmian. Mediaset +2,5% in attesa della sentenza della Cassazione nell'ambito del processo sulla compravendita dei diritti tv.

Lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi equivalenti scende sotto quota 270 a 269 punti, dopo aver chiuso ieri a 274 punti. Il rendimento si attesta al 4,36%. Il differenziale Bonos/Bund e' a 296 punti per un tasso del 4,62%.

Milano e' maglia rosa tra i principali listini europei. L'All Share ha guadagnato l'1,89% a 17.835 punti. Sotto i 270 punti lo spread Btp-Bund. Dopo i buoni dati macro cinesi, relativi all'indice Pmi manifatturiero, la Borsa ha salutato con favore l'esito positivo dell'asta di titoli di Stato in Spagna. Per poi accrescere i guadagni nella seconda parte di seduta, sulla scia di Wall Street e dei buoni dati Usa (l'Ism manifatturiero ha toccato il massimo da 2 anni), e con la Bce che ha confermato i tassi (Mario Draghi assicurato che resteranno cosi' o anche piu' bassi a lungo).

Sul paniere principale milanese, il miglior titolo e' Prysmian che guadagna il 7% dopo i conti. Premiata dai risultati anche Eni (+3,25%) che ha annunciato la scoperta di un nuovo giacimento in Congo. Bene gli istituti di credito con Bper +5,35%, Banco popolare +4,18%, Unicredit +3,42% e Intesa sp +2,31%. In controtendenza Mps (-0,58%). Tra i finanziari Generali cede lo 0,68%% sulla trimestrale, positiva ma i cui dati erano forse gia' scontati. Sale invece Fonsai (+5,09%). Finmeccanica perde l'1,93%% dopo la semestrale. Bene Fiat +,34%, il titolo Industrial +4,32% e Parmalat +4,08%.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
borsemercati
i più visti
in evidenza
Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

Come sarà il weekend

Ciclone al Sud, sole al Nord
Il meteo divide l'Italia in due


casa, immobiliare
motori
Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van

Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.