A- A+
Economia

Seduta nera a piazza Affari per Bpm, maglia nera sul paniere principale con un ribasso del 2,91% a 0,47 euro per azione. Il titolo, che ha chiuso poco sopra i minimi, ha registrato forti scambi, con quasi 100 milioni di pezzi passati di mano (pari al 3% del capitale) a fronte di una media giornaliera di poco piu' di 60 milioni. L'istituto e' tornato al centro della bufera dopo l'uscita polemica dell'amministratore delegato, Piero Montani; domani si riuniranno il comitato nomine e il consiglio di sorveglianza, ma non e' scontato che si arrivi all'indicazione del successore.

Al centro della contesa rimane il nodo del mandato di un eventuale nuovo amministratore delegato, che andrebbe a decadere con l'assemblea di bilancio come il resto del consiglio di gestione. La gestione ha chiesto di poter operare con "un orizzonte temporale adeguato" e per questo aveva proposto il rinnovo anticipato dell'intero organo, che avrebbe cosi' avuto un nuovo mandato triennale. L'idea si e' scontrata pero' contro le resistenze di almeno una parte del consiglio di sorveglianza, che preferirebbe portare i consigli a scadenza naturale per poi ridare la parola all'assemblea.

Domani in mattinata il comitato nomine dovrebbe fare un nuovo giro di orizzonti, con il candidato finora unico, Giuseppe Castagna, sempre piu' in bilico. Il consiglio di sorveglianza si riunira' invece nel pomeriggio; sul tavolo, anche il tema delle consulenze milionarie che, secondo indiscrezioni, sarebbero state dedicate in particolare al 'progetto Ovidio', il piano di trasformazione in spa naufragato prima dell'estate. Appare difficile, secondo diversi osservatori, che la giornata di domani possa essere decisiva. E, a questo punto, diventa ormai scontato che slittino i tempi della presentazione del piano industriale, a oggi ufficialmente fissata in calendario per il 12 novembre.

Tags:
bpmborsa
i più visti
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.