A- A+
Economia
brunetta 500

"Ricordo a Stefano Fassina che da qualche settimana non è più responsabile economico del Partito democratico, ma viceministro dell'Economia di un governo di coalizione. Sarebbe auspicabile da parte sua, dunque, una qual dose di discrezione sugli orientamenti personali e del governo. Per quanto riguarda il Pdl, l'Imu sulla prima casa dovra' essere cancellata per tutti, senza alcuna distinzione. Le esenzioni per le case di lusso sono già state applicate, e non ci sono possibilità di scaricare su una parte dei contribuenti il peso di altre misure, blocco dell'aumento dell'Iva in primo luogo, che andranno fatte senza intaccare o cannibalizzare la riforma della tassazione sugli immobili". Lo afferma Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl.

"Il 15% di Fassina - prosegue Brunetta - è la quota di proprietari che versano più di 400 euro di Imu prima casa, nulla ha a che vedere con gli immobili di maggior valore ma, molto più semplicemente, si riferisce a quelle abitazioni il cui valore catastale è più vicino al valore effettivo di mercato, in generale perché sono di più recente costruzione o si trovano in comuni con un valore catastale aggiornato". "Ricordo a Fassina - dice ancora l'esponente Pdl - che 3 miliardi e mezzo di euro, dei quattro complessivi del gettito Imu, sono versati da contribuenti con un reddito lordo inferiore ai 55 mila euro. Per quanto riguarda, infine, la restituzione dell'Imu sulla prima casa pagata nel 2012, non è certamente Fassina a dover decidere in proposito. Anche questo è un tema che dovrà essere discusso e approfondito dall'intera coalizione e non certo dal solo viceministro dell'Economia. Serve una riforma complessiva della tassazione sugli immobili, non - aggiunge - la lamentosa demagogia del viceministro. Mantenere solo in parte la tassa sulla casa significa ampliare ulteriormente la profonda ingiustizia di questa tassa. Anche per questo siamo impegnati a garantire al governo ogni supporto possibile per chiudere entro l'estate".

Tags:
bunettafassinaivaimu

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.