A- A+
Economia
Bruxelles prepara la contromossa: verso un rinvio a Parigi del bilancio 2015

Parigi rischia grosso. Dopo lo strappo con l'Ue sul tema del tetto del deficit (che la Francia ha fatto sapere che non rispetterà fino al 2017) sembra sempre più probabile l'avvio di una procedura da parte di Bruxelles.

Il bilancio 2015 di Parigi costituisce infatti una "violazione grave" e, stando ai rumors riportati da Le Figaro, la Commissione europea non ha molta scelta e potrebbe rimandare il documento a Parigi.

Un gesto molto pesante ma che sembra pero ora a Bruxelles inevitabile. Solo l'Austria ha finora subito una simile umiliazione.

Già ieri il prossimo commissario agli Affari economici e finanziari Pierre Moscovici ha detto che il suo ruolo sarà quello di "assicurare la credibilita' delle regole europee" e non di "cambiarle in modo creativo o di proporre e difendere deroghe per un paese o l'altro". "Tutti i paesi", ha osservato l'ex ministro francese, "devono rispettare le regole, anche la Francia, e il mio ruolo e' di farle rispettare. Se un paese in procedura di deficit eccessivo, come la Francia, non fara' quello che deve per rientrare nei parametri, allora non ci sono dubbi e non c'e' scelta: come commissario europeo faro' il mio dovere e andro' avanti con la procedura".

Tags:
bruxellesparigideficit
S
i più visti
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente


casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.