A- A+
Economia
Btp, tasso medio al 3,55%. L'effetto Bce non incide: sono sempre più cari
Btp

Btp, collocarli è sempre più complicato: i valori sui rendimenti a 5, 7 e 10 anni

La Bce, con ogni probabilità, la prossima settimana taglierà il costo del denaro, si tratta di una mossa attesa da molto tempo, ma nonostante questo l'intervento della Banca Centrale Europea non sta incidendo in maniera significativa sui Btp che all'asta risultano essere sempre più cari. I tassi sono ai massimi da sei mesi. Il costo medio dell’emissione sale a 3,55%. E se il Tesoro Usa - riporta Il Sole 24 Ore - continua a riscuotere tiepido interesse per i suoi Treasury, quello italiano non fatica ad attirare la domanda degli investitori, ottenendo però il risultato a caro prezzo. Il rendimento dei BTp a 5, 7 e 10 anni collocati in asta ieri ha raggiunto il massimo degli ultimi 6 mesi attestandosi rispettivamente al 3,54%, 3,57% e 3,95% e con un aumento di oltre dieci punti base rispetto alle operazioni precedenti.

Leggi anche: Btp, tasso medio al 3,55%. L'effetto Bce non incide: sono sempre più cari

Proiettando il discorso sul medio termine, lo scenario - prosegue Il Sole - non pare necessariamente destinato a migliorare nonostante la svolta sia ormai alle porte per la politica monetaria. Ragionando sulla forma della curva dei tassi europea (al momento invertita perché gli investitori si aspettano un ribasso da parte dell’Eurotower, ma che le attese di mercato proiettano piatta in un prevedibile futuro) Luca Cazzulani si mostra scettico: "Tutto questo - spiega il responsabile della ricerca strategica di UniCredit - è difficile da conciliare con la continua riduzione del bilancio della Bce, le prospettive economiche e di inflazione altamente incerte e i rischi di un aumento dell’indebitamento pubblico a causa dei rischi geopolitici e della transizione green".






in evidenza
Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."

La confessione intima

Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."


motori
DACIA: un modello di business unico per redditività elevata

DACIA: un modello di business unico per redditività elevata

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.