A- A+
Economia
La Buba gela la Merkel: dimezzate le stime di crescita della Germania

A ottobre gli ordini all'industria tedesca sono cresciuti del 2,5% rispetto al mese precedente. Si tratta di un incremento superiore a quello previsto dagli analisti, pari allo 0,5%. Rivisto al rialzo il dato di settembre, da +0,8% a +1,1%

Ma il dato positivo non basta a consolare la cancelliera Angela Merkel che deve fare i conti con la doccia gelata targata Bundesbank. La banca centrale tedesca ha infatti rivisto le stime di crescita tedesche dimezzandole.

Per il 2014 e' ora previsto un Pil in espansione dell'1,4% (+1,9% secondo le stime dello scorso giugno). Dimezzata la previsione per il 2015, da un +2% a un +1%. Il tasso di inflazione e' invece atteso allo 0,9% nel 2014 (+1,1% a giugno) e all'1,1% nel 2015 (+1,5% a giugno).

"C'e' motivo di sperare che l'attuale fase di rallentamento si riveli di breve durata", ha commentato il presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, "l'economia tedesca e' ancora in ottima forma e gli esportatori sono in grado di cogliere le occasioni dall'estero".

Tags:
germaniabundesbankmerkelpil
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Giornata Api, Lamborghini impegnata per la salvaguardia dell’ecosistema

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.