A- A+
Economia

Dopo gli esodati, una nuova categoria di lavoratori a rischio: sono i "derogati", lavoratori che potrebbero non riuscire a rientrare nei nuovi criteri della cassa integrazione in deroga, e quindi licenziabili. Secondo i sindacati, Cgil, Cisl e Uil che scendono in piazza oggi proprio per rivendicare il diritto agli ammortizzatori sociali, si tratta di un esercito di 60.000 lavoratori in bilico nel 2014.

Potrebbero, dunque, arrivare a 60 mila i lavoratori a rischio licenziamento se il governo non modifica i criteri per la concessione della cassa integrazione in deroga, attualmente contenuti nella bozza di decreto interministeriale in mano all'esecutivo. Un numero che secondo la Uil potrebbe schizzare fino a 200.000 unità. Sono questi i numeri che snocciolano i sindacati, oggi e giovedì in presidio davanti a Montecitorio, per rivendicare le risorse economiche promesse a copertura della Cig in deroga.

Tags:
cassa in derogasindacati

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.