A- A+
Economia
A Club Med piace l'Opa di Bonomi. Mr Investindustrial vince il primo round

Andrea Bonomi vince un round su Club Med. Il Cda del colosso turistico francese ha approvato l'Opa da 790 milioni di euro lanciata dal patron di Investindustrial (primo socio di Club Med con l'11% del capitale), perché nel migliore interesse degli azionisti. Secondo il calendario presentato da Bonomi all'Autorité des marchés financiers (Amf, l'ente di controllo dei mercati finanziari), l'offerta inizierà il prossimo 7 agosto e andrà avanti fino all'11 settembre.

Intanto la cordata composta dalla cinese Fosum e dai fondi francesi Gaillon e Ardian affila le armi e si prepara al rilancio. Il quotidiano transalpino Les Echos non è stato smentito da Hong Kong. La scorsa settimana Fosun ha comunicato all'Amf il superamento della soglia del 10%, portandosi di fatto alla pari con la Bi-Invest di Andrea Bonomi. In base a quanto reso noto, l'investitore di Hong Kong, grazie alla conversione di obbligazioni (océans) è salito fino al 10,44% del capitale di Club Med ed ha il 17,7% dei diritti di voto, mentre Global Resorts ha il 10,49% del capitale ed il 9,39% dei diritti di voto.

Bonomi ha offerto 21 euro per azione a fronte dei 17,5 euro della cordata sino-francese, favorita però dall'Ad di Club Med Henri Giscard d'Estaing, figlio dell'ex-presidente della repubblica Valéry e titolare di azioni e oceans, al pari di altri manager e dipendenti della storica catena di villaggi turistici. Secondo Giscard d'Estaing junior, che non ha partecipato al voto di oggi in consiglio essendo anche azionista, ''il progetto di Gallion, che unisce Ardian e Fosun, si basa su uno stretto equilibrio, una parita' tra un azionista francese e un azionista cinese e grazie alla partecipazione del management e di circa 400 dipendenti del Club Med, la maggioranza francese nel capitale e' garantita''.

Al contrario, Global Resorts ha - secondo l'uomo d'affari francese - un piano ''molto diverso e vuole assumere da solo il controllo del Club, che sarebbe cosi' esclusivamente in mani internazionali''.

Tags:
club medbonomi

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.