A- A+
Economia
industria25 02

Italia, Paese in via di smantellamento. Lo afferma il rapporto Ue sulla competitività. Il Paese stra attraversando una "forte deindustrializzazione". E sulla competitività continua a perdere posizioni. La Spagna, che sta ingaggiando con l'Italia una battaglia dello spread, ha già messo la freccia: Madrid è più capace, rispetto a Roma, di attrarre investimenti. E il boccone che l'iberica Telefonica sta facendo di Telecom ne è l'emblema.

Secondo gli economisti della Ue, l'Italia non è sola. L'intero continente sta attraversando una fase di deindustrializzazione. La crisi ha penalizzato tutti, eccetto la Germania. Ma a pigiare con maggiore forza sul freno sono Italia e Finlandia. A pesare, nel nostro caso, sono gli "alti costi dell'energia", la "burocrazia", la "scarsa spesa in ricerca e innovazione" e i "problemi di accesso al credito".

Ma quello che manca all'Italia è la produttività. In questo parametro, persino la Grecia, nonostante la crisi, si è migliorata. Per non parlare della Spagna, che si sta rialzando grazie alle riforme sul lavoro, che in Italia latitano.

Tags:
competitivitàuespagnaitaliaindustria

in evidenza
"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022


casa, immobiliare
motori
Toyota, rinnova l'app di mobilità intregrata KINTO Go

Toyota, rinnova l'app di mobilità intregrata KINTO Go

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.