A- A+
Economia

"Una nuova ondata di instabilita' parlamentare peggiorerebbe nettamente lo scenario economico dell'Italia: -1,8% il PIL nel 2013 e -0,3% nel 2014, contro il -1,6% e il +0,7% previsti meno di un mese fa. Anche nel 2015 si avrebbe un effetto negativo sul PIL pari a -0,9%. Nel 2015 l'occupazione risulterebbe piu' bassa di 260mila unita'". E' quanto si legge in uno studio del Centro studi di Confindustria.

"Queste simulazioni - si legge nel documento del Centro studi di Confindustria - si basano sulla riproduzione delle condizioni gia' osservate tra la fine del 2012 e la prima meta' del 2013 a causa della maggiore incertezza politica: allargamento dello spread per 100 punti base (gennaio-maggio 2013), calo della propensione al consumo (dal terzo trimestre 2012 al secondo 2013) e minore propensione a investi-re (congelamento del rapporto investimenti/PIL ai bassi livelli attuali). L'aumento dei tassi sui titoli pubblici produrrebbe un aggravamento delle condizioni del credito bancario", continua il Centro studi di Confindustria.

"Una nuova contesa elettorale sarebbe sterile, non portando al formarsi di una maggioranza parlamentare piu' solida e coesa (data l'attuale legge elettorale o quella che si avrebbe se questa fosse dichiarata incostituzionale)", si legge ancora nel un documento del Centro Studi. "Sicche' l'incertezza politica permarrebbe anche dopo l'eventuale ricorso alle urne e i suoi impatti economici non sarebbero recuperati attraverso il ritorno della fiducia".

"Va ribadito che il quadro attuale e' molto diverso rispetto a quello che si osservo' nell'estate e nell'autunno del 2011 - si legge ancora nel documento - ora i conti pubblici sono in ordine. Il deficit/PIL rispetta i limiti europei e l'Italia e' uscita dalla procedura di infrazione. L'avanzo primario e' del 2,4% del PIL (4,9% in termini strutturali). Sono conti pubblici tra i migliori all'interno dell'Eurozona. Conti conquistati dagli italiani con grandi sacrifici e grazie agli obiettivi fissati e alle misure adottate dagli ultimi tre Esecutivi". "Il prolungamento della recessione metterebbe in forse queste conquiste, pur non compromettendole".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
confindustriapilcrisigoverno
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.