A- A+
Economia
Contratti di lavoro, arrivano gli sgravi contributivi

La legge di Stabilità ha introdotto l'esonero dei contributi per i dipendenti assunti nel privato (esclusi il lavoro domestico e l'apprendistato) in esubero che hanno almeno sei mesi di disoccupazione, norma che ha eliminato i benefici della legge 407 del 1990 che prevedeva lo sgravio al 100% per tre anni senza limiti invece per qualunque tipo di assunto (a prescindere se in esubero o meno).

Il governo Renzi ha eliminato la legge del '90 perché con quella norma non era possibile preventivare quanti lavoratori far assumere, con il risultato, alla fine, di pesare troppo  sulle casse dello Stato. La legge in questione ha dato infatti grandi risultati in passato, spingendo le aziende ad assumere circa 130 mila nuovi lavoratori l'anno. 

La Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro ha preparato un paper in cui ha messo in evidenza gli aspetti peculiari di questa nuova norma con una scheda di sintesi dei nuovi sgravi contributivi per le nuove assunzioni. Eccolo di seguito:

LEGGI L'APPROFONDIMENTO DELLA FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO SUL NUOVO REGIME DI SGRAVI CONTRIBUTIVI PER I NEOASSUNTI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO DAL PRIMO GENNAIO 2015

Tags:
sgravi contributiviassunzionicontratti a tempo indterminato
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.