Advertisement
A- A+
Economia

Le auto blindate in Corsica sono sempre più numerose: una ogni tremila abitanti. E questo perchè questo tipo di veicolo a prova di attentato risponde alla necessità vitale per alcuni imprenditori locali di premunirsi contro le aggressioni. Nell'isola sembra che si stiano intensificando alcuni fenomeni che hanno a che fare con l'arrivo della mafia nell'isola in un modo che non ha precedenti.

Gli attentati, secondo fonti di Le Monde riprese da Italia Oggi, si stanno ripetendo. Il 21 maggio Nicolas Kedroff, 27 anni, è stato assassinato a Porticcio, nel Sud dell'isola, e otto mesi dopo Guy Orsoni, 35 anni, è scampato ad un tentativo di attentato nel quartiere dei giardini dell'imperatore nel centro di Ajaccio.

La Corsica conta, secondo i servizi di Stato, tra 80 e 100 proprietari di veicoli dotati di protezione balistica cioè in rapporto alla popolazione dell'isola, una vettura blindata ogni 3mila abitanti.

Commenti
    Tags:
    corsicaautoautomotive
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Meghan-Harry, vince la Regina Addio al marchio Sussex Royal

    Royal Family News

    Meghan-Harry, vince la Regina
    Addio al marchio Sussex Royal


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz protagonista al Salone di Ginevra 2020

    Mercedes-Benz protagonista al Salone di Ginevra 2020

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.