A- A+
Economia
La Corte tedesca attacca la Bce: "Aiuti facili ai Paesi in crisi"

Duro botta e risposta tra Berlino e la Bce sul piano di acquisto bond, Omt, lanciato nel settembre 2012 in piena crisi del debito sovrano per aiutare i paesi più in difficoltà e difendere l'euro.

Il programma Otright monetary transactions e' stato rivelato dal governatore della banca centrale Mario Draghi nell'agosto del 2012 e prevede che la Bce possa acquistare quote illimitate del debito sovrano dei paesi colpiti dalla crisi.

A iniziare è stata la Corte Costituzionale tedesca che ha deciso di rivolgersi alla Corte europea sul programma lanciato da Draghi. La Corte sostiene che ci siano importanti ragioni per ritenere che con il piano Omt la Bce sia andata oltre il suo mandato di politica monetaria, violando quindi i poteri degli stati membri e il principio che proibisce il finanziamento monetario dei bilanci nazionali.

Tuttavia, in una nota, la Corte afferma anche di "considerare possibile che se il programma Omt fosse interpretato restrittivamente" potrebbe essere conforme alla legge. Nello stesso comunicato i giudici costituzionali tedeschi annunciano che si pronunceranno sull'Esm il 18 marzo.

Non si è fatta attendere la secca replica della Banca centrale europea che dice di "prende atto dell'annuncio dell'Alta corte tedesca di ricorrere alla corte di giustizia europa e ribadisce che il programma Omt rientra nel suo mandato".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
omtcorte suprema tedescabceeuro
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.