A- A+
Economia
Damiano (sinistra Pd): sul lavoro il premier Renzi è di destra


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro della Camera ed esponente della minoranza Pd, intervistato da Affaritaliani.it, si schiera con la Camusso nello scontro con il premier. "Mi batto per impedire che si superi l'Articolo 18 e per impedire che si cancelli lo statuto dei lavoratori e quindi starò con quelli che sostengono questa tesi". E ancora: "Anche Renzi abbassi i toni". Il presidente del Consiglio - afferma l'ex ministro del Lavoro - "è un leader che compie azioni sia di destra sia di sinistra". E quello che vuol fare sul lavoro "non è dentro il profilo di un partito che appartiene al socialismo europeo". Il governo è a rischio? "Non credo, sempre che ci sia la vocazione alla ricerca di un compresso...".

Sulla riforma del lavoro ha ragione la Cgil o il premier?
"Io mi batto per impedire che si superi l'Articolo 18 e per impedire che si cancelli lo statuto dei lavoratori e quindi starò con quelli che sostengono questa tesi".

Perché Renzi ha usato toni forti contro il sindacato?
"Renzi è notoriamente battagliero ed è bene che tutti abbassino i toni e si torni a parlare dei contenuti, ricordando una cosa che si dimentica e cioè che la reintegrazione nel posto di lavoro in Europa esiste a partire dalla Germania. E in quel paese si applica nelle aziende a partire dai dieci dipendenti e non dai sedici come in Italia. E questo non ha impedito alla Germania di essere un paese vincente e di avere aziende prevalentemente medie, grandi e grandissime. Quindi coloro che sostengono che rendere libero il licenziamento favorirebbe l'occupazione e aiuterebbe la crescita dell'impresa dicono delle sciocchezze".

Anche secondo lei assomiglia al modello Thatcher quello che vuole fare il governo Renzi?
"Renzi nel momento in cui si professa a capo di un partito post-ideologico, cosa che secondo me non esiste in natura perché anche lui è portatore di un'ideologia, è un leader che compie azioni sia di destra sia di sinistra".

Cioè?
"E' stata un'azione di sinistra quella degli 80 euro netti mensili a favore del ceto medio e del lavoro dipendente. E' stata un'azione di sinistra anche l'innalzamento della tassazione sulle rendite finanziarie. Ed è sicuramente più vicina alla destra un'impostazione che veda la possibilità per le imprese, di fronte a processi di ristrutturazione, di poter abbassare la mansione e la paga del proprio dipendente e in caso di licenziamento senza giusta causa e giustificato motivo di poterlo lasciare a casa con un semplice risarcimento. Non mi pare che questi punti possano star dentro al profilo di un partito che appartiene al socialismo europeo".

Secondo lei sulla riforma del lavoro il governo rischia?
"Ho sempre sostenuto che il governo durerà fino al 2018. Non credo che sarà questo tema o un altro a mettere in discussione la durata della legislatura, sempre che ci sia la vocazione alla ricerca di un compresso. Propongo a Renzi, che dichiara di voler rendere universali i diritti, di non commettere l'errore di creare una disparità tra generazioni. Coloro che sono al lavoro con un Articolo 18 a legislazione vigente e i nostri figli e nipoti con un Articolo 18 di serie B. Sarebbe contraddittorio. Ma dico un'altra cosa...".

Prego...
"Possiamo prevedere una moratoria per le nuove assunzioni nel periodo 2015-2017 e arrivare a fine legislatura con una sospensione dell'Articolo 18 per le nuove assunzioni. Fermo restando che al termine di quel periodo l'assunzione che prosegue a tempo indeterminato deve avere le tutele, così come accade per i padri".
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
damiano
i più visti
in evidenza
Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte

Scatti d'Affari

Premio Mario Unnia, la cerimonia a Palazzo Mezzanotte


casa, immobiliare
motori
Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km

Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.