A- A+
Economia
Nestlé vuole acquistare la divisione medica di Danone

Quattro candidati, tra cui Nestlé,  si sono fatti avanti per rilevare la divisione nutrizione medicale di Danone, la cui messa in vendita non è mai stata ufficialmente confermata dal gruppo. Secondo quanto riferisce il giornale francese Les Echos, la divisione sarebbe stata valutata circa 3 miliardi.

Secondo il quotidiano economico, il ramo medico del gruppo alimentare francese suscita le mire di due dei suoi principali concorrenti, la svizzera Nestlè e la tedesca Fresenius, numero uno al mondo nella dialisi.

Non solo: in lizza ci sarebbero anche un terzo candidato industriale e il fondo di investimento EQT. In un primo tempo anche le società farmaceutiche statunitensi Abbott e Baxter erano state indicate tra i potenziali pretendenti.

La divisione medica della Danone ha realizzato nel 2013 un fatturato di 1,34 miliardi di euro, in crescita del 5,6%, e un margine operativo in aumento del 18,16%.

 
 
Tags:
danonenestlè
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.