A- A+
Economia
Si può disinventare la bomba atomica di Bitcoin?

Progressi matematici & tecnologia finanziaria
La finanza è una tecnologia che spesso non viene considerata di pari importanza rispetto ad altre che hanno più chiaramente contribuito al progresso della civiltà umana. Ma chi è più attento, si rende conto che è di importanza pari all’agricoltura, all’industria o a tante altre aree tecnologiche, perché con sua funzione trasversale è di supporto a tutte. Il conio e l’invenzione della banca o della partita doppia, le azioni o i derivati, la storia della finanza è piena di innovazioni che hanno reso il commercio, gli investimenti sempre più efficienti. In generale, hanno permesso al linguaggio della comunicazione umana di codificare e descrivere il valore delle attività in una maniera riconoscibile da altri. Così come precedenti invenzioni, quella del computer è stata fondamentale per l’avanzamento della finanza e gli sviluppi successivi hanno approfittato appieno delle possibilità offerte da esso. I fondamenti matematici sono stati ampliati e migliorati sia irrobustendo servizi esistenti, sia introducendo nuove tecniche per poterne offrire di nuovi. Nel 2009, basandosi sulla combinazione sorprendente di elementi precedentemente sconnessi, una persona o un gruppo di persone sotto lo pseudonimo Satoshi Nakamoto ha pubblicato un articolo accademico e un programma il cui codice è disponibile a tutti per essere esaminato e migliorato. Ha aperto l’era di una nuova conquista, le valute digitali basati sulla crittografia a chiave pubblica e la verifica distribuita senza autorità centrale, un passo che precedentemente si credeva impossibile. Bitcoin, il protocollo di comunicazione distribuito e la valuta digitale corrispondente, cominciavano la propria strada alla conquista del mondo.

Network society
L’ingegnosa combinazione permette alla rete di Bitcoin di verificare le transazioni tra due persone qualunque e impedisce che spendendo la stessa quantità simultaneamente con una terza, una delle due ne possa approfittare. Ma è importante capire che questa natura distribuita che forma una rete di nodi di uguale potere, non è unica a Bitcoin. Anzi, si trova all’interno di una vasta corrente di cambiamenti che vanno tutti nella stessa direzione, allontanandosi dai modelli gerarchici centralizzati e che costituiscono tutti assieme una sfida fenomenale al contratto sociale stesso che è alla base degli Stati Nazione della società moderna. Energia solare al posto degli idrocarburi; stampa 3D nella manifattura e produzione industriale; produzione idroponica containerizzata nell’agricoltura; l’apprendimento autoguidato online; il monitoraggio individuale dello stato di salute sono alcuni elementi di questo cambiamento di fase al termine del quale c’è una struttura sociale, la Network Society, che è tanto diversa nell’organizzazione e nelle capacità di portare benessere ai propri membri dagli Stati Nazione delle democrazie attuali quanto questi sono lontani da quello che le società feudali offrivano ai vassalli e ai servi della gleba.

Cambiamenti dell’impiego dopo il 2008
La progressiva meccanizzazione del lavoro agricolo all’inizio del ventesimo secolo e la riorganizzazione efficiente della produzione industriale hanno liberato una grande forza di lavoro che dalla seconda metà del secolo si è riversata nelle città e nelle aree dell’economia che si basano sull’offerta di servizi. La finanza, le assicurazioni e il mondo bancario ne hanno approfittato, espandendo la propria offerta e assorbendo una quantità forza di lavoro e di talento creativo crescenti. La varietà di prodotti finanziari sia per le aziende che per i privati è aumentata notevolmente, con una percentuale crescente dell’economia dipendente sempre di più su una gamma avanzata di soluzioni di credito, di securitizzazione e di supporto al commercio che a loro volta si basavano su sistemi informatici sempre più sofisticati. La crisi finanziaria mondiale scatenatasi nel 2008 ha portato ad una cambiamento dei profili di impiego presso molte aziende del settore e ha liberato le forze creatrici di persone molto preparate, con formazione matematica e informatica. Decine di migliaia di persone a New York, Londra, Shanghai, Tokyo e altrove hanno deciso che, invece di aspettare le opportunità che eventualmente si sarebbero ripresentate presso le aziende più tradizionali della finanza, era in loro potere tentare di prendere in mano la situazione e di tentare di innovare radicalmente. La rete di Internet, la disponibilità di cellulari collegati alla rete e di personal computer snelli presso centinaia di milioni, anzi miliardi di persone, assieme a strumenti di sviluppo snelle di soluzioni potenti che si potevano mettere a disposizione di tutti a costi molto bassi aveva fondamentalmente cambiato il profilo di rischio di queste iniziative. Invece di dover raccogliere capitali per centinaia di milioni di dollari, è possibile lanciare una prima offerta utilizzando il tempo di programmatori e infrastrutture a costo variabile per centomila. Una cambiamento di sei ordini di grandezza, che ha portato ad un’esplosione di sperimentazione e di offerte di soluzioni senza precedenti. Talento, mercato, disponibilità ad assumere il rischio: una combinazione esplosiva per abbracciare la novità delle valute digitali!

Vantaggi e rischi delle valute digitali
Le valute digitali distribuite di cui Bitcoin è il rappresentante più noto hanno una ricca serie di vantaggi rispetto alle soluzioni precedenti che vanno sfidando. La possibilità di transazioni rapide mondiali a costo nullo o molto basso tra due parti qualunque; la natura algoritmica della produzione del conio e dello stabilire le relazioni di fiducia tra le parti; l’accessibilità a tutti alla sola condizione di avere elettricità, internet e un computer o un cellulare; la natura neutra della rete che permette di continuare ad innovare con nuove soluzioni la cui misura di successo è solo il loro tasso di adozione. Queste sono solo alcune delle caratteristiche letteralmente rivoluzionarie che già si conoscono. Un po’ come nessuno prevedeva l’emergere di soluzioni come i social network alla nascita di Internet, quelle più interessanti saranno una sorpresa e porteranno alla rapida crescita del valore complessivo alla rete. I rischi delle valute digitali derivano dalla loro novità. Abbiamo avuto centinaia di anni per imparare come trattare le banconote e i portafogli. Avremo bisogno di qualche anno per fare altrettanto con Bitcoin. I regolamenti già esistenti che proibiscono attività criminali valgono già anche per le valute digitali e la loro applicazione verrà correttamente reinterpretata in base alle specifiche necessità. I veri cambiamenti verranno dalla profonda riorganizzazione delle industrie finanziarie che verranno colpite dalla tempesta dell’innovazione e che dovranno rapidamente adottare nuovi modelli economici per adattarsi all radicale aumento di efficienza offerto dai concorrenti. Gestione di depositi, trasmissione internazionale, contratti a termine e derivati, offerte azionarie pubbliche: tutte le aree finanziarie saranno colpite da questo cambiamento. La più grande catena di librerie negli Stati Uniti ha un valore effettivo negativo di un miliardo di dollari e la seconda più grande è fallita: Amazon è il gigante online che è oggi la libreria più grande del paese. Quale sarà la banca americana più grande tra vent’anni?

Le sfide emergenti e le riforme per le società
L’azione politica, sociale e l’iniziativa economica privata evolvono per offrire opportunità ai membri attivi della società. Le leve che ognuno imposta in modo da incentivare un certo tipo di comportamento dinamico sono rappresentate dalle allocazioni di risorse a loro volta mediate dalla finanza e dai capitali. Le riforme radicali delle tecnologie finanziarie quindi hanno un impatto diretto su come queste si esprimono e il liberarsi di nuove risorse attraverso la maggiore efficienza rappresenterà un aumento economico pari a quello della rivoluzione industriale, affiancando quelle che stanno investendo gli altri campi che formeranno la Network Society.

di David Orban

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bitcoininvenzionecrisi
i più visti
in evidenza
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi

CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.