A- A+
Economia
Ripresa, #Renzinoncifregare. La disoccupazione sale al 12,6%


L'Italia apre il semestre di presidente dell'Unione europea con l'ennesimo dato negativo. Dopo l'allarme lanciato dall'Istat con il rischio ritorno in recessione a fine giugno, è arrivato come un macigno il tasso di disoccupazione che a maggio è tornato a salire al 12,6%. Lo rileva l'Istat nei dati provvisori segnalando un aumento di 0,1 punti percentuali rispetto ad aprile (rivisto al 12,5%) e di 0,5 punti nei dodici mesi. Rispetto al massimo storico del 12,7% di gennaio e febbraio, tuttavia, i tecnici dell'istituto indicano un "leggero miglioramento". Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni è stabile al 43%: in calo di 0,3 punti percentuali su aprile, ma in crescita di 4,2 punti sull'anno.

Abbastanza perché abbiano ancora più peso le parole del ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, che a Bruxelles non chiede nuove regole, ma di applicare la "flessibilità" già prevista dai trattati: "Altrimenti la crescita economica ne risentirà". Insomma nella stretta del rigore l'Italia rischia di crescere meno dello 0,8% previsto dal governo Renzi e forse meno anche dello 0,6% atteso dalla Commissione Ue. Con pesanti ricadute sul livello occupazionale.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
disoccupazione
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.