A- A+
Economia
Farinetti ad Affari : "Fatta la legge elettorale Renzi vada al voto, già nel 2015"

di Andrea Deugeni
twitter11@andreadeugeni

Il Farinetti-pensiero

"Stranamente siamo il Paese del bello che guarda al brutto".

"Gli italiani leggono poco, sanno poco di politica estera e hanno perso la visione di loro stessi. Così danno sempre la colpa all'esterno. Allo Stato".

"Giovanni Rana? E' un genio. Gli ho suggerito io, dopo aver aperto Eataly a New York, di impiantare delle fabbriche negli Stati Uniti per produrre lì i tortellini, visto che c'era il problema della conservazione dell'alimento. E così ha fatto".


 

"Come si sta comportando il governo Renzi? Bene, gli dare un sette più. Il premier sta cercando di gestire l'imperfezione. Adoro le persone che sanno di essere imperfette, ma si muovono, corrono e cercano di gestire le cose che non vanno. Bisogna mandare però delle persone nuove in Parlamento, di standing alto e per far questo bisogna andare a votare subito dopo aver fatto la legge elettorale. Anche nel 2015".

Lo spiega in una videointervista ad Affaritaliani.it Oscar Farinetti, fondatore e presidente del gruppo Eataly e vincitore del premio Ernst&Young L'imprenditore dell'anno 2014. "Abbiamo bisogno di cambiare. In questo momento, l'Italia non è così ben rappresentata e dovrebbe diminuire ancora il numero dei parlamentari", continua l'imprenditore, uno dei grandi sostenitori di Matteo Renzi.

 

Farinetti spiega poi che l'Italia "non cresce perché c'è un clima psicologico di sfiducia enorme. C'è scarsa coscienza civica e, anche se le esportazioni crescono, unico dato positivo, il Paese esporta ancora troppo poco rispetto alle proprie potenzialità". E la ricetta per la ripresa, "visto che ormai abbiamo toccato il fondo e da qui si può soltanto ripartire, sta nel rimboccarsi individualmente le maniche, partendo dalla bellezza che caratterizza l'Italia e che ci può aiutare a far meglio di altri popoli", ma che da sola "non basta".

E la Borsa, visto che Eataly è il grande atteso a Piazza Affari? Perché Farinetti chiederà soldi al mercato? Cos'ha in mente? "Intanto, ho in testa un concetto di status. Sono favorevole alla Borsa, credo che nel mondo moderno sia l'approccio giusto all'impresa che è il centro di questo sistema sociale che si chiama società dei consumi", spiega.


"Credo che un'azienda globale come Eataly, l'unica azienda di food globale che va nel mondo per portare il Paese in giro, debba essere degli italiani attraverso la Borsa. Non delle lobby o delle banche, ma delle famiglie che mettono un piccolo chip. E dev'essere controllata, finchè se lo meritano, da azionisti italiani", aggiunge Farinetti.

L'imprenditore piemontese ritiene che "nella sua concettualità Eataly sia qualcosa che va al di là della semplice impresa, un simbolo di orgoglio e di speranza per tutto il Paese". "E mi piacerebbe molto  - aggiunge - mettere insieme 200 mila famiglie italiane che credono in questo progetto, di cui poi si sentano socie, avendo anche qualche privilegio e sentendosi a casa loro. Insomma, mi piacerebbe andare in Borsa alla vecchia maniera".

Tags:
eatalyfarinettiborsarenzivotocrescita
Loading...
in vetrina
Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

i più visti
in evidenza
Smart working, soft skills Ripensare il lavoro post-Covid

Il rigoletto

Smart working, soft skills
Ripensare il lavoro post-Covid


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive

Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.