A- A+
Economia
Enel Foundation: Allevi tra gli ospiti dell’incontro con partner per ricerca

Enel Foundation, la knowledge platform del Gruppo Enel, presenta i risultati delle sinergie con i partner accademici. Tra gli ospiti i top executive del Gruppo Enel Francesco Starace e Michele Crisontomo ma anche Giovanni Allevi, pianista di fama internazionale

“The power of knowledge for a clean energy future”: è il titolo dell’evento con cui Enel Foundation ha condiviso i risultati dei progetti realizzati grazie alle partnership globali promosse dall’azienda energetica con il mondo accademico e i centri di ricerca.

Durante l’incontro sono inoltre state fissate le priorità per il futuro sul lancio di nuove sfide, stimolando la collaborazione tra partner accademici, che hanno presentato le loro attività, leader aziendali e il settore della ricerca in senso ampio. A valorizzare le sinergie tra il mondo accademico e quello aziendale è stata la World Energy for Universities (We4U), la piattaforma sviluppata da Enel con il fine di assicurare un futuro sostenibile per tutti.

Tra gli ospiti di primo piano il pianista, compositore e filosofo Giovanni Allevi e il CEO di Enel Francesco Starace, insieme al Presidente di Enel Michele Crisostomo e al co-fondatore della società di consulenza FSG Mark Kramer.

Presenti anche Meghan O’Sullivan, Professore di Practice of International Affairs presso la Harvard Kennedy School, Ricardo Mena, Direttore dell’Ufficio delle Nazioni Unite per la Riduzione del Rischio Disastri, Federico Brocchieri, esperto in negoziazioni sul clima e membro dei team tecnici italiano e dell’Unione Europea presso la Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC), oltre a numerosi altri top executive del Gruppo Enel. Ha moderato l’evento Matteo Di Castelnuovo, SDA Associate Professor of Practice in Energy Economics presso l’Università Bocconi.

Le trasformazioni tecnologiche e sociali guidano i continui cambiamenti nelle aziende, che possono scegliere di essere reattive o anticipare le tendenze e prendere le redini di questo processo, guidando esse stesse il cambiamento” ha dichiarato Francesco Starace, amministratore delegato di Enel. “Grazie al programma We4U, Enel e i partner accademici vogliono cogliere i primi segnali della società e delle innovazioni emergenti per anticipare e accelerare il cambiamento, con l'obiettivo di raggiungere, quanto prima, una società interamente decarbonizzata, in cui l’energia proviene solo da fonti rinnovabili. La cooperazione è l'unico modo per raggiungere questo ambizioso obiettivo.”

“Il sentimento di ogni innovatore, oltre che la paura di sondare nuovi territori e la colpa dell’abbandono della consuetudine, è sicuramente l’ebbrezza della scoperta. Non bisogna aver paura di rompere le regole quando è il cuore a chiederlo. Non bisogna temere di destabilizzare un sistema: è nella sua natura la necessità di cambiare” commenta Giovanni Allevi. Responsabile di un profondo rinnovamento della musica colta, Allevi ha calcato i palchi delle più importanti sale da concerto del mondo, dalla Carnegie Hall di New York al Teatro alla Scala di Milano, fino alla Città Proibita di Pechino, ed è punto di riferimento filosofico sui concetti di Innovazione, follia e cambiamento.

Commenti
    Tags:
    the power of knowledgeenel foundationworld energy for universitieswe4ufrancesco staracemichele crisostomogiovanni allevimark kramermeghan o’sullivanricardo menafederico brocchierimatteo di castelnuovofrancesco starace enelmichele crisostomo enel
    S
    i più visti
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

    Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.