A- A+
Economia
Enel inserita per la prima volta nel Gender Equality Index di Bloomberg
Advertisement

Enel è stata inserita per la prima volta nel Gender Equality Index (GEI), l’indice sulla parità di genere di Bloomberg.

Il Gruppo è infatti una delle 325 aziende tra le circa 6mila società quotate in borsa in 84 Paesi valutate sulla base del grado di diffusione e del successo delle iniziative di inclusione. Anche Endesa, la controllata spagnola di Enel, è stata inserita per la prima volta nell’indice.

Al World Economic Forum di Davos è stato inoltre annunciato che Corporate Knights ha inserito per la prima volta Enel nell’indice Global 100 Most Sustainable Corporations in the World, raggiungendo l’ottava posizione. Enel si è classificata prima fra le quattro aziende italiane presenti nell’indice e. seconda fra le società del settore energetico. Corporate Knights è una società operante nel settore dei media, della ricerca e dei prodotti per l’informazione finanziaria che classifica le aziende più attive e trasparenti in materia di performance e pratiche sostenibili.

“L’inserimento in questi due indici mette in evidenza che per Enel la sostenibilità è un impegno a 360° che orienta non solo le scelte e operazioni strategiche di business, ma anche il modo in cui ci relazioniamo con le persone e con gli stakeholder”, ha commentato Ernesto Ciorra, Direttore Innovability di Enel. “La nostra presenza nel GEI di Bloomberg dimostra che in Enel la diversità e l’inclusione sono considerate risorse e stimoli per promuovere l’innovazione, che è alla base del successo del nostro modello di business sostenibile. Questo modello, grazie all’attenzione verso le energie rinnovabili, alla digitalizzazione della rete e alle soluzioni energetiche sostenibili, ha contribuito al riconoscimento del nostro Gruppo nel Global 100 da parte di Corporate Knights come una tra le aziende più sostenibili al mondo e leader nella transizione energetica”.

Enel è stata inserita nel GEI di Bloomberg per le pratiche di promozione della presenza femminile nel Consiglio di Amministrazione, nelle posizioni dirigenziali e nelle nuove assunzioni, contribuendo a garantire parità di retribuzione e benefici sociali e soluzioni di work life balance per tutti i dipendenti. Enel è stata inoltre riconosciuta per l’impegno in tema di trasparenza sulla parità di genere, rendendo disponibile agli investitori un’ampia selezione di dati relativi alla performance sul database di Bloomberg.

Il report di Bloomberg costituisce un modello completo e standardizzato che permette alle aziende di divulgare volontariamente informazioni sul modo in cui promuovono la parità di genere in quattro aree distinte: dati statistici, politiche, impegno a favore della comunità, e prodotti e servizi dell'azienda. Le società che realizzano tali report e superano un target stabilito a livello globale sono inserite nel GEI.

Per Enel, presente in più di 30 Paesi, diversità e inclusione sono diventate elementi chiave della propria cultura e strategia aziendale che ha avuto inizio nel 2013 con la pubblicazione della Policy sui Diritti Umani, cui è seguita una specifica policy volta a promuovere la diversità e l’inclusione sul posto di lavoro. Tale impegno si ricollega all'adesione dell'azienda ai Women Empowerment Principles, supportati dal Global Compact delle Nazioni Unite e da UN Women, ed è in linea con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDG) che Enel sostiene proattivamente.

I principali criteri che hanno portato Enel a essere inclusa nella sedicesima edizione della classifica Global 100 di Corporate Knights sono stati, tra gli altri, l’elevata generazione di ricavi da rinnovabili e attività a basse emissioni di carbonio, il trend in crescita di produzione di energia, la riduzione del consumo idrico negli ultimi tre anni e l’elevata rappresentazione femminile nei posti dirigenziali.

La classifica Global 100, basata su dati divulgati pubblicamente, seleziona le aziende più sostenibili analizzando 7.395 imprese tra quelle del settore a livello globale considerando fino a 21 principali indicatori quantitativi relativi alla performance, che sono poi ponderati per tracciare il profilo di impatto di ciascun settore. Gli indicatori si riferiscono alla gestione delle risorse naturali, a quella del personale, a quella finanziaria, ai ricavi da attività clean e alla performance dei fornitori.

La strategia di business di Enel pone al centro la sostenibilità: questo va di pari passo con l’idea che ogni investimento porti al raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite delineati nell’Agenda 2030, e in particolare dell’obiettivo SGD 7 (Energia accessibile e pulita), SDG 9 (Imprese, innovazione e infrastrutture), SDG 11 (Città e comunità sostenibili) e SDG 13 (Lotta contro il cambiamento climatico). Infatti, circa il 95% dei 28,7 miliardi di euro di investimenti totali previsti per il periodo 2020-2022 sarà destinato a progetti che puntano a favorire il raggiungimento di questi obiettivi, consentendo ad Enel di continuare a mantenere la leadership di sostenibilità nel proprio settore.

Il Gruppo Enel è incluso in altri importanti indici di sostenibilità, tra i quali gli indici Dow Jones Sustainability, FTSE4Good, Euronext VIGEO-EIRIS, STOXX Global ESG Leaders, la classifica "Prime" OEKOM, gli indici ECPI, Thomson Reuters/S-Network ESG Best Practices e la classifica Top 200 di Equileap sulla parità di genere. Attualmente Enel detiene inoltre il rating massimo (AAA) di MSCI ESG Research Ltd., il principale fornitore di ricerche e dati che misurano le performance delle aziende sulla base di fattori ambientali, sociali e di governance (ESG), e di recente l'azienda è inoltre stata ammessa nella Climate A-list del CDP.

Enel attira il crescente interesse degli Investitori Socialmente Responsabili (SRI), i cui investimenti nella società sono in costante crescita e nel 2019 rappresentavano circa il 10,5% del capitale sociale del Gruppo, con un incremento del 78% rispetto al 2014. Tale aumento riflette la crescente importanza che il mercato finanziario attribuisce agli elementi non finanziari nella creazione di valore sostenibile di lungo termine.

La consolidata presenza di Enel nei principali indici di sostenibilità a livello mondiale è sostenuta dall’attuazione di un modello di business sostenibile e innovativo che crea valore per l'azienda e per la società. Per quanto riguarda l’inclusione di genere, un esempio specifico di come Enel stia concretizzando tale ambizione è dato dal suo ruolo proattivo nel promuovere l'accesso delle studentesse alle carriere STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica): una soluzione efficace per favorire nel lungo termine la diversità di genere nel settore dell’energia.

Loading...
Commenti
    Tags:
    enelgender equality index bloombergenel parità di genereenel global 100 most sustainable corporations in the worldenel sostenibilitàernesto ciorra enelenel sgd
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Tre nuove concorrenti nella Casa Liti, spaccature e... nomination

    Grande Fratello Vip 4 news

    Tre nuove concorrenti nella Casa
    Liti, spaccature e... nomination


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    GLA, il baby suv Mercedes, lancia cinque modelli esclusivi per l’Italia

    GLA, il baby suv Mercedes, lancia cinque modelli esclusivi per l’Italia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.