A- A+
Economia
Energia, Descalzi (Eni): "Sull'idrogeno non c'è competizione"
Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni

Enegia, Descalzi: "Non c'è competizione sull'idrogeno" 

A propositio di idrogeno, l'ad di Eni Claudio Descalzi, in un'intervista al Corriere della Sera: "Tra i grandi player italiani non c'è competizione, ma c'è dialogo. Come Eni siamo concentrati sul nostro piano energetico e la questione idrogeno, per noi, è una delle componenti di tutto il processo di trasformazione. Oggi nel settore retail abbiamo nove milioni di clienti e contiamo di arrivare a venti: non siamo una pura utility, lavoriamo su tutta la catena industriale del valore: la chimica Eni sarà green, ma ci sarà sempre. La raffinazione sarà bio, ma resterà. Poi ci sarà l’economia circolare. Siamo geneticamente diversi anche rispetto ad altre compagnie Oil & Gas. Detto questo, certo che mi sento spessissimo con tutti. E non ci sono divergenze". Sugli ingenti fondi del Recovery Fund destinati al settore energetico, Descalzi precisa: "Non c’è competizione: questo è un piano per l’Italia e giochiamo tutti nella stessa squadra. Ne siamo consci e ne sentiamo la responsabilità. Cerchiamo tutte le possibili sinergie perché il gioco di squadra ci porti all’obiettivo comune".

Anche Enel e Snam si sono espresse seguendo questa linea di dialogo. L'Ad di Enel, Francesco Starace, ha affermato: "In Italia Enel ha progetti sull'idrogeno verde per 120 megawatt. Con Eni pensiamo di lavorare per fare progetti per produrre idrogeno da usare nelle loro raffinerie". Mentre l'ad di Snam, Marco Alverà, si mostra positivo: "Sull'idrogeno stiamo già lavorando con Enel e Eni. Auspichiamo un modello aperto di partnership dove più soggetti possono co-investire negli stessi progetti". 

Energia, Descalzi sul clima: "Eni allineata a obiettivi Ue 2030 e 2050" 

"Eni è allineata già adesso sugli obiettivi Ue al 2030 e 2050" relativi al clima e alle emissioni. Lo ha detto l'ad Claudio Descalzi nel corso dell'evento 'Il Green new deal europeo europeo e l'evoluzione dell'industria energetica' organizzato da Eni, Chatham House e in collaborazione con Ispi. "Fortunatamente sul fronte delle implementazioni delle tecnologie e dei nuovi prodotti noi ci abbiamo lavorato negli ultimi 6 anni e quindi come società possiamo rispettare gli obiettivi", ha aggiunto. "Ora bisogna mettere insieme per il Green new deal i progetti che non riguardano solo l'Italia e l'Europa ma deve riguardare tutto il mondo perché l'Ue conta per una piccola percentuale pari all'8-9% di tutte le emissioni globali. Anche una Europa virtuosissima non risolverebbe il problema delle emissioni, del climate change e dell'ambiente", ha evidenziato l'ad di Eni.  
  
Descalzi ha poi ricordato l'impegno di Eni nella decarbonizzazione. "Per cambiare bisogna essere veloci ma per cambiare velocemente bisogna dare vita e continuità a certi asset strategici che non possiamo cancellare e quindi bisogna decarbonizzare. La cattura della CO2 è uno dei punti fondamentali non solo per Eni ma anche per l'Europa, per la Norvegia, l'Olanda, la Gran Bretagna. La cattura della CO2", ha spiegato significa anche eliminare le emissioni nei processi industriali come, ad esempio, la produzione del cemento. "C'è poi il capitolo riguardante la mobilità, quella elettrica, a idrogeno, a biogas. Poi abbiamo tutta la parte sulle rinnovabili con obiettivi importanti e poi c'è tutta la parte riguardante la circolarità per prodotti e chimica verde", ha sottolineato l'ad di Eni. "Questi obiettivi vengono da tecnologie realizzate, da progetti maturi e soprattutto da una dichiarazione trasparente a tutte le varie agenzie internazionali. Al 2025, 2030, 2040 saremo misurabili. Accanto agli obiettivi abbiamo posto delle tappe in cui sarà misurata l'impronta carbonica di Eni e la trasformazione della materia prima per arrivare a prodotti blu, green e bio completamente decarbonizzati. Vogliamo arrivare al consumatore finale con prodotti che non abbiano alcun tipo di emissione", ha evidenziato Descalzi. 

 

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    energia eni de scalzienergia eni idrogenoenergia eni idrogeno de scalzienergia idrogeno competizioni eni de scalzi
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Alla Cultura l'esperta di burlesque Roma, ironia web su nuova giunta

    "Siffredi ministro quando?"

    Alla Cultura l'esperta di burlesque
    Roma, ironia web su nuova giunta


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Porsche presenta la Taycan 100% elettrica con trazione posteriore

    Porsche presenta la Taycan 100% elettrica con trazione posteriore

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.