A- A+
Economia

Eni, nell'ambito del Bid Round Internazionale competitivo Egas 2013, ha firmato due nuovi accordi di concessione (Concession Agreements) per acquisire i blocchi egiziani offshore di North Leil e Karawan, dei quali diventa operatore con le quote, rispettivamente, del 100% e del 50% (in compartecipazione paritetica con Bp). I due blocchi, che saranno operati attraverso la controllata Ieoc, sono situati nelle acque profonde dell'offshore egiziano del Mediterraneo, a ovest del blocco Shorouk, acquisito da Eni lo scorso anno. North Leil e Karawan coprono aree, rispettivamente, di 5.105 e 4.565 chilometri quadrati.

Le due nuove aggiudicazioni, che seguono quella recente del blocco onshore Southwest Meleiha, nel deserto occidentale, consolidano ulteriormente la posizione di Eni in Egitto, paese di importanza storica e strategica per la societa', e ne rilanciano l'attivita' esplorativa nell'offshore del paese.

Eni e' presente in Egitto dal 1954 ed e' il principale produttore del paese con una produzione in quota propria (equity) pari a circa 210.000 barili di olio equivalente al giorno.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
eniegittooffshorepetrolio
i più visti
in evidenza
Hunziker-Trussardi: è finita “Dopo 10 anni ci separiamo”

Spettacoli

Hunziker-Trussardi: è finita
“Dopo 10 anni ci separiamo”


casa, immobiliare
motori
Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.