A- A+
Economia
Cambio euro-dollaro, la parità entro fine anno. E le aziende Usa soffrono

Le incerte evoluzioni della trattativa tra la Grecia e i suoi creditori spingono stamattina l'euro a un'ennesima apertura al ribasso nei confronti del dollaro sotto quota 1,06.

Ormai, insomma, il rafforzamento della divisa Usa è un dato scontato, tanto che, complice anche la convinzione che la Fed tornerà presto ad aumentare i tassi di interesse (dopo la riunione del 6 e 17 giugno, come detto del presidente della Fed di Richmond, Jeffrey Lacker),  il biglietto verde è ormai a un soffio dal livello più alto mai raggiunto dall'inizio del 2003.

Insomma, tra rialzo dei tassi Usa, il Qe targato Bce e lo spauracchio Grexit (l'uscita di Atene dall'euro), gli uffici studi delle maggiori banche d'affari mondiali sono ormai praticamente unanimi nel prevedere che entro fine 2015 vedremo il cambio tra la valuta americana e quella europea portarsi sulla parità.

Goldman Sachs, per fare qualche esempio, prevede un cambio di 0,80 da qui al 2017 e il raggiungimento della parità entro settembre, mentre secondo Deutsche Bank si arriverà a 0,85 entro 2 anni.

Non solo. La maggior parte degli economisti è convinta che l'ascesa del dollaro sia dovuta, e quindi sostenuta, anche a ragioni più strutturali legate alla forte ripresa degli Stati Uniti e alla sua posizione di leader nella produzione di risorse naturali.

Il tutto però ha un risvolto negativo. I mali del dollaro crescente sui profitti delle multinazionali americane sono infatti già reali. Mentre è iniziata la pubblicazione dei risultati del primo trimestre, gli analisti fanno infatti sapere di aspettarsi, per la prima volta dal terzo trimestre del 2009, un calo degli utili delle maggiori società quotate.

 

Tags:
euro dollaroparità euro dollarotassi cambioexportcrisibcefedborse
S
i più visti
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.