A- A+
Economia
Euronext, 4,444 miliardi per la Borsa Italiana.Data center da Londra a Bergamo
Advertisement

Nasce con anticipo la prima grande Borsa paneuropea. Dopo l'ok della Consob e di Banca d'Italia, il gruppo francese Euronext ha annunciato infatti di aver completato l'acquisizione di Piazza Affari e il lancio di un aumento di capitale del valore di circa 1,8 miliardi di euro. Il closing della transazione è arrivato in anticipo, visto che era stato previsto entro la fine del secondo trimestre e con un valore finale di 4,444 miliardi di euro (il valore iniziale era di 4,325 miliardi). 

Euronext ha fatto anche sapere che il processo di integrazione è iniziato con la struttura della governance stabilita e con un ulteriore sviluppo del piano di integrazione stesso. A livello di gruppo la governance è in linea con il modello federale di Euronext, con un membro del consiglio di sorveglianza italiano indipendente (Pietro Novelli), che diventerà il prossimo presidente del consiglio di sorveglianza, e un membro del consiglio di sorveglianza in rappresentanza di Cdp Equity, come rappresentante degli azionisti di riferimento, da proporre all'assemblea generale annuale degli azionisti dell'11 maggio 2021. 

borsa
 

"Le voci italiane verranno ascoltate a ogni singolo livello", ha spiegato il presidente e Ceo del listino Stephane Boujnah, commentando i timori espressi dalla politica italiana in merito all'acquisizione della Borsa da parte di una società estera e ad un eventuale ruolo subalterno dell'Italia. Nell'ambito dell'operazione, Cdp Equity e Intesa Sanpaolo diventano azionisti di Euronext, rispettivamente con il 7,3% e l'1,3% attraverso la sottoscrizione di un collocamento privato con un investimento complessivo di 579 milioni di euro.

"Euronext ritiene che i clienti di Euronext e del gruppo Borsa Italiana beneficeranno delle maggiori dimensioni del nuovo gruppo, del suo business mix diversificato e del rafforzamento delle attività post-trade, inclusa una clearing house multi-asset", si legge in una nota del gruppo francese. Per Boujnah “con il perfezionamento dell’acquisizione di Borsa Italiana, Euronext concretizza la propria aspirazione di costruire la principale infrastruttura di mercato paneuropea".

L'anno scorso il listino francese ha battuto le rivali Six e Deutsche Boerse aggiudicandosi Borsa Italiana dal London Stock Exchange per poco più di 5 miliardi di dollari. Con l'operazione si crea un gruppo da 1,4 miliardi di ricavi, la prima piazza di quotazione di Europa, con oltre 1.870 società quotate e una capitalizzazione complessiva di 5,1 miliardi di euro, in cui l'Italia è la principale fonte di ricavi del gruppo con un peso del 34% sui dati proforma del 2020.

Infine, Boujnah ha fatto sapere che Euronext aveva preso in considerazione l'ipotesi di spostare il data center, dove vengono processati i dati del trading azionario, dall'attuale sede di Basildon, a Londra, a Parigi o Amsterdam, ma ha optato per Bergamo dopo l'operazione con Borsa Italiana.

Commenti
    Tags:
    euronextborsa italianacdp equityintesa-sanpaolo
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    L'ex di Cristiano Ronaldo va in gol Perizoma e... si toglie il reggiseno

    Wanda, Diletta e... le foto delle Vip

    L'ex di Cristiano Ronaldo va in gol
    Perizoma e... si toglie il reggiseno


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel svela il nuovo Vivaro-e HYDROGEN

    Opel svela il nuovo Vivaro-e HYDROGEN

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.