A- A+
Economia
Dal 2017 addio al segreto bancario in Europa. Anche la Svizzera dovrà adeguarsi

Sono appena cadute le resistenze di Austria e Lussemburgo. Una decisione a cui dovranno adeguarsi in futuro anche la Svizzera, San Marino, il Liechtenstein, il principato di Monaco e Andorra. I governi di questi 5 Paesi infatti hanno già accettato di mettersi in linea con la nuova normativa europea e all'accordo delineato in sede Ocse. Con il pronunciamento di ieri dell'Ecofin è arrivata un’altra picconata al segreto bancario, che sarà in buona sostanza annullato dal 2017, anche se sulla carta la direttiva che era stata proposta più di un anno fa dalla Commissione Europea entrerà in vigore il primo gennaio dell'anno prossimo. 

Il Consiglio dei ministri economici dell’Ue ha chiuso l’intesa politica sull’estensione del campo di applicazione dello scambio automatico di informazioni tra amministrazioni fiscali. La revisione della direttiva sulla cooperazione amministrativa in materia di fiscalità diretta (2011/16/UE) ora allarga lo spettro delle consultazioni fra le capitali a interessi, dividendi e altri redditi finanziari come i profitti da vendita di asset finanziari. Un allargamento che potrebbe alzare il velo e fruttare alle amministrazioni statali circa 2,5 miliardi di gettito. Si tratta di un miglioramento significativo nella normativa di contrasto delle frodi fiscali e dell’evasione. La decisione amplia la base dello scambio automatico delle informazioni fiscali, segnando un passo decisivo verso lo smantellamento di un aspetto fondamentale del segreto bancario.

L’inizio della fine dell’inviolabilità del segreto bancario risale al 2005, ma già dal 2008 si è cominciato a discutere la sua versione rafforzata della direttiva per chiudere i buchi normativi, estendendo i controlli a fondi di investimento e pensione, nuovi strumenti finanziari e pagamenti effettuati a traverso trust e fondazioni.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
evasionesegreto bancario
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.