A- A+
Economia
Exor, due nuovi investimenti nell'intelligenza artificiale: Viaduct e Zeliq
John Elkann Amministratore delegato di Exor N.V.

Non è mancato il sostegno di Stellantis Ventures, braccio di venture capital del conglomerato industriale che lega Peugeot ad Exor

Exor, la holding della famiglia Agnelli-Elkann, continua a mostrare un forte interesse e un attivo coinvolgimento nel settore dell'intelligenza artificiale attraverso la sua divisione Exor Ventures. Questa direzione è confermata da due recenti e significativi investimenti in startup che sviluppano soluzioni innovative basate sull'IA, una nel campo delle vendite online e l'altra più vicina al settore automobilistico, tradizionale core business della famiglia.

Intelligenza artificiale nel settore automotive
La prima operazione di rilievo ha visto Exor Ventures partecipare a un round di finanziamento da 10 milioni di dollari in Viaduct, una promettente startup del settore automobilistico. Viaduct ha messo a punto una tecnologia basata sull'intelligenza artificiale che promette di rivoluzionare il modo in cui i guasti dei veicoli sono identificati, risolti e persino previsti. Un passo importante per garantire maggior sicurezza e affidabilità nel mondo dei trasporti.

Non è mancato il sostegno di Stellantis Ventures, braccio di venture capital del conglomerato industriale che lega Peugeot ad Exor, insieme a importanti collaborazioni come quella con Sumitomo Rubber, Innovation Endeavours e Fm Capital, entità che hanno evidenziato il promettente potenziale di Viaduct. Grazie a queste risorse, la startup di Menlo Park, attualmente valutata circa 60 milioni di dollari, punta ad espandere la distribuzione dei suoi servizi su scala geografica e settoriale.

Innovazione nelle vendite online
Il secondo intervento di Exor Ventures ha riguardato Zeliq, una startup francese che sfrutta anch'essa l'intelligenza artificiale, stavolta per rivoluzionare il processo di vendita online B2B. Con un investimento leader del round da 9,2 milioni di euro, accompagnato dal fondo venture Resonance, Zeliq mira a semplificare e rendere più efficiente la gestione delle vendite per le aziende tecnologiche.

Zeliq offre una piattaforma unificata che ospita tutti gli strumenti necessari per le vendite online, evitando il bisogno di passare da uno strumento all'altro e mirando a una maggiore mira nelle vendite grazie all'utilizzo dell'intelligenza artificiale. Questa tecnologia non solo identifica i potenziali clienti e profila gli utenti di LinkedIn, ma automatizza anche i flussi di lavoro e adatta la comunicazione, basandosi su un database di oltre 450 milioni di nominativi. L'obiettivo? Crescere soprattutto negli Stati Uniti, da dove proviene già il 25% dei clienti di Zeliq, mantenendo forte il legame col mercato francese, responsabile del 50% delle sue attività.






in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.