A- A+
Economia
Exor, tutti i guai della cassaforte degli Agnelli

Il numero uno di Exor, John Elkann riuscirà a pilotare il gruppo senza più il prezioso aiuto di Sergio Marchionne? Bella domanda a tre mesi dalla scomparsa del manager italo-canadese. Per esempio c'è un'operazione di integrazione di Fiat Chrysler Automobiles che rimane in alto mare, mentre i profitti del colosso delle riassicurazioni PartnerRe sono in contrazione.

Insomma, la redditività la cassaforte degli Agnelli, su cui prospera la folta famiglia Agnelli-Elkann, pare meno granitica. Secondo Milano Finanza se Fiat-Chrisler dovesse davvero lasciare il gruppo il volto di Exor cambierà inevitabilmente, perdendo quegli ultimi connotati di pesantezza industriale e avviandosi verso una maggiore libertà nell’interpretare il suo autentico ruolo: quello di una holding la cui principale missione è tutelare gli interessi della famiglia Agnelli.

D'altronde nel corso delle ultime sedute in Borsa la situazione tecnica di Exor si è indebolita. Il titolo è stato infatti respinto dalla solida barriera grafica posta a quota 59 euro e ha subito una brusca flessione.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    exoragnellimarchionne
    i più visti
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”


    casa, immobiliare
    motori
    In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci

    In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.