A- A+
Economia

 

ferrari 003

I cinesi di Weichai fanno il bis in Italia. Dopo aver messo le mani su Ferretti, il più grande produttore di yacht di lusso al mondo, ora arriva anche la Ferrari. Solo con un accordo di sponsorizzazione, però. Un segno dei tempi. Entro qualche anno, stima infatti qualcuno, la Cina diventerà la prima economia del mondo.

E così il Paese della Grande Muraglia fa capolino nel grande circo della Formula 1, esponendo il proprio logo sulla monoposto del Cavallino di Maranello. Weichai Power, tra le aziende cinesi leader mondiali nel settore automotive, componentistica e macchinari per l’industria, sarà la prima azienda cinese nella storia a sponsorizzare la Ferrari.

L’accordo di sponsorizzazione, con la presenza del logo Weichai sul casco del pilota e sulla vettura da corsa, avrà, secondo quanto appena annunciato alla presentazione della nuova vettura di Formula1 F138, durata quadriennale e terminerà alla fine della stagione sportiva 2016.

Weichai, fondato nel 1946, conta oltre 50.000 dipendenti in tutto il mondo e nel 2011 ha registrato un utile operativo pari a 53,6 miliardi di yuan (700 milioni di euro). Nel 2011 l’azienda occupava il 93° posto nella lista delle “500 maggiori aziende cinesi”, il 35° fra le "500 maggiori aziende manifatturiere cinesi", il 7° fra le “500 maggiori aziende cinesi del settore macchine industriali” e il 2° nella lista delle “100 maggiori aziende cinese del settore macchine industriali”.

L’azienda, che ha quotato la controllata Weichai Power alla Borsa di Shangai, opera in quattro macro aree produttive: veicoli commerciali, sistemi di trazione, componentistica per il settore automotive e yacht di lusso e produce in Europea, Nord America, Sud-est asiatico e in altre aree nel mondo. In Cina, il gruppo è presente attraverso proprie controllate a Shandong, Shaanxi, Hunan, Hubei, Chongqing, Jiangsu, Shanghai, Pechino e in altre province e città.

 

Tags:
ferraricinasponsor
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.