A- A+
Economia
Fiera Rimini spa rispetta Business Plan triennale

Il preconsuntivo di bilancio 2014 e gli scenari 2015 del Gruppo Rimini Fiera sono stati annunciati oggi dal presidente Lorenzo Cagnoni nella conferenza stampa di chiusura dell’anno fieristico e congressuale.

Il debito del Gruppo, derivante nella sua quasi totalità dalla realizzazione e interventi sul nuovo quartiere (che costò 300 milioni, di cui solo 40 di provenienza pubblica) scende ulteriormente a 7 milioni, dimezzandosi rispetto all’anno precedente (erano 14,9).
Nel dettaglio, la capogruppo Rimini Fiera SpA chiude il 2014 con un preconsuntivo di 56 milioni, un EBITDA di 12,2 e un utile d’esercizio stimato di 3,2 milioni.

Nel 2014, Rimini Fiera SpA ha totalizzato 7.531 espositori (7.284 nel 2013), 1.848.785 visitatori (erano stati 1.725.187 nell’anno precedente) e 880.460 metri quadrati venduti (contro i 720.268 del 2013).

La visibilità mediatica di Rimini Fiera SpA su radio, tv, quotidiani, periodici, social e ottenuta grazie alla sola attività di media relation, ha sfiorato nel 2014 gli 806 milioni di contatti lordi (640 milioni nel 2013).

Per Lorenzo Cagnoni “Il dato più importante registrato nel 2014 è il sostanziale rispetto del business plan triennale che prevedeva per il Gruppo ricavi pari 67,9 milioni e un MOL di 11,5.
Sul fronte aziendale, il 2014 è stato l’anno della fusione con TTG ITALIA e con il CONVENTION BUREAU DELLA RIVIERA DI RIMINI, che ha portato alla nascita delle business unit del turismo e del congressuale per un’ottimizzazione dei costi e una massimizzazione dei risultati.

Sul fronte dei prodotti, il 2014 ha visto esiti importanti per le manifestazioni leader: SIGEP, RIMINIWELLNESS, TECNARGILLA, TTG ed ECOMONDO hanno conosciuto un’espansione del loro posizionamento sui mercati domestici e internazionali, oltre a una crescita di fatturato e visitatori (*). E anche le manifestazioni di minori dimensioni hanno registrato buone performance. Voglio evidenziare il successo del ritorno di SIA GUEST, anche grazie al premiante abbinamento con il TTG che riproporremo quindi nel 2015.

Il 2014 è stato l’anno del consolidamento e dell’avvio di importanti progetti internazionali: nel primo caso con GELATO WORLD TOUR, conclusosi nella nostra città lo scorso settembre, dopo aver toccato Roma, Valencia, Melbourne, Dubai, Austin, e Berlino; nel secondo caso con il WORLD OF COFFEE - che abbiamo portato a Rimini da precedenti piazze mondiali -  e con l’acquisizione, operata con il più importante editore specializzato del nostro paese, Tecniche Nuove, del FIMAI di San Paolo del Brasile, fiera leader nel settore ambientale.

Bene anche i congressi, passati dai 96 del 2013 ai 103 del 2014 e fra i quali ricordo, per importanza, il congresso  nazionale della CGIL, quello di Federanziani, del Grande Oriente d’Italia e i 7 convegni di grandi associazioni medico scientifiche italiane, un settore, quest’ultimo, in cui il Palacongressi ha ormai raggiunto un ottimo posizionamento.

L’anno che si conclude è stato anche fatto di diversi accordi: quello di pochi giorni fa, stretto con Cesena, per il trasferimento del MACFRUT a Rimini; poi quello con ANFIA, Sezione Veicoli per Servizi Ecologici, che ha portato SAL.VE dalla triennalità alla biennalità, e ancora, l’accordo triennale con gli organizzatori di  GLUTEN FREE, la nuova manifestazione che ha debuttato in questo novembre a Rimini”.
 
Sul 2015 il presidente di Rimini Fiera ha detto: “Lavoriamo perché vi sia il rispetto del business plan triennale. Prevediamo infatti per il Gruppo un fatturato di 74,5 milioni di euro e un risultato netto di 3,4 milioni, perfettamente allineato alle previsioni e straordinario nella sostanza.

Vanno in questo senso l’intenso operato e la forte attività di ricerca e sviluppo per arricchire il nostro calendario con nuovi prodotti: FLORA TRADE WORKSHOP e FLORA TRADE SHOW, rispettivamente nel febbraio e nel settembre 2015, segneranno un nostro deciso ingresso nel settore del florovivaismo; sempre a settembre avremo la prima edizione riminese del notissimo MACFRUT mentre a novembre, grazie ai nuovi accordi, si svolgerà SAL.VE”.

Cagnoni ha poi introdotto un’operazione in cantiere: “Con le associazioni di categoria e i media tecnici, recuperando un marchio storico ma innovandolo radicalmente per tracciare nuovi percorsi, stiamo lavorando a SIB EVENT ON AIR, un nuovo format internazionale su musica, strumenti e tecnologie, che si terrà a settembre 2015: in questa fase non entro nel dettaglio del progetto, ma lo annunceremo compiutamente nei prossimi mesi”.
Importanti anche gli scenari internazionali 2015: ripartirà infatti, sempre in partnership con Carpigiani, il GELATO WORLD TOUR con tre tappe di mercato strategiche: Tokyo, Shanghai e Singapore, mentre nel novembre del 2015 avrà luogo la prima edizione di ECOMONDO BRASILE, che nasce dall’acquisizione del FIMAI.
 
Il presidente di Rimini Fiera ha concluso presentando per il 2015 i nuovi congressi di caratura internazionale: “Avremo grandi appuntamenti di aziende nazionali e multinazionali quali Teamsytem, le convention italiane di Coca Cola e Tupperware. A luglio si terranno i Campionati del Mondo di Magia: si tratta di una candidatura ottenuta da Rimini due anni fa in Corea superando città come Seul e Dublino; arriveranno in 3.550 da tutto il mondo. Un riconoscimento alla nostra organizzazione e alla città: perché, nel caso di eventi di portata mondiale, a candidarsi è tutto il sistema territoriale”.

Tags:
rimini-fiera-business-consuntivo
S
i più visti
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.