A- A+
Economia

 

Borsa

Piazza Affari chiude in deciso rialzo una seduta altalenante, condizionata dalla discussione al G20 sull'intervento in Siria e dai dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti. L'indice Ftse Mib ha segnato un +1,21% a 17.047 punti. Risalito a 256 punti lo spread Btp-Bund, con rendimento del 4,48% (ormai quasi azzerata la distanza con il differenziale Bonos/Bund). Sul paniere principale, contrastati bancari, energetici e industriali. Balzo di Enel promossa dagli analisti.

L'All Share ha guadagnato l'1,06% a 18.099 punti. Dopo una prima parte di seduta oscillante intorno alla parita', i listini europei si sono infiammati sui dati sul mercato del lavoro negli Usa che, risultati piu' deludenti del previsto, hanno rafforzato le attese di un prolungamento delle misure di sostegno all'economia adottate dalla Federale reserve bank. Guadagni andati perduti dopo le parole di Vladimir Putin in sostegno alla Siria ma in larga parte recuperati sul finale.

Sul listino principale milanese, brillano Enel (+4,65%, con il 'buy' di Ubs) e Ansaldo sts (+2,81% sull'ipotesi di un interesse di General electric). Tra le banche, in rialzo le popolari (Bpm +1,50% e Banco popolare +1,32%), Intesa sp (+1,39%) e Unicredit (+1,34%); in calo Ubi (-0,28%), piatta Mps (+0,05%). Nell'energia, molto bene anche Enel green power (+3,11%). Bene Eni (+0,81%), piatta Terna. Tra gli industriali, bene Buzzi (+2,42%), ok Fiat (+0,52%), giu' Impregilo (-0,58%). Prese di beneficio su Autogrill (-2,13%). In calo Mediaset (-0,97%).

Tags:
mercatiborse

i più visti

casa, immobiliare
motori
Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.