A- A+
Economia
mps

di Paolo Fiore
twitter @paolofiore

Fratelli coltelli. Si stringe il cerchio intorno al nome del presidente della Fondazione Mps. Il successore di Gabriello Mancini, riferscono ad Affaritaliani.it fonti qualificate, uscirà dalla riunione di martedì 27 agosto: "La prossima volta ci sarà una fumata bianca. I tempi sono congrui per arrivare a una soluzione".

La deputazione è composta da 14 membri, ma chi ha maggiore potere sulle nomine sono Comune (che designa 4 deputati e ha di fatto potere di veto) e Provincia di Siena (che ha indicato due nomi). Entrambi fanno capo al Pd, ma il sindaco renziano Bruno Valentini e il presidente della Provincia, il bersaniano Simone Bezzini, sono sulle sponde opposte dello stesso partito. Ecco allora che l'accordo è più complicato di quanto si potrebbe pensare. I nomi che hanno scalato e poi ridisceso la classifica del toto-nomine sono stati molti. 

Alcuni, come Lorenzo Bini Smaghi o Enzo Cheli hanno fatto un passo indietro dopo le esternazioni di Valentini, poco convinto dai nomi dell'ex vice-presidente Bce e dell'ex numero uno dell'Agcom. Ma la partita è aperta. A tal punto che neppure i due professori sono ancora tagliati fuori. Tra gli altri nomi in lizza ci sono anche quelli dei banchieri Silvano Andriani e Divo Gronchi e dell'ex dg di Bankitalia Pierluigi Ciocca. I protagonisti della vicenda non si sbottonano, ma è certo che sia Comue che Provincia arriveranno martedì con delle proposte precise, per poi "decidere quale nome è più titolato" alla presidenza.

Se personalità vicine alla Provincia danno quasi per scontata la chiusura nella prossima riunione ("Non c'è mai il 100%, ma la nomina ci sarà"), gli indizi portano alla candidatura proposta dal Comune, quella di Francesco Pizzetti. L'ex presidente dell'Autorità garante per la privacy, prima scelta di Valentini, ha visto le proprie quotazioni andare in altalena. Adesso, a pochi giorni dalla gara, è tornato in pole position.

Tags:
mpsfondazione mpssiena
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.