A- A+
Economia

 

obama jinping

twitter@andreadeugeni

Il superciclo delle materie prime, con forti rialzi del prezzo delle commodities, a detta degli esperti è terminato. Il grosso e un trend al rialzo più stabile nel lungo periodo, ma gli affari si possono ancora fare.

Secondo i gestori di Swiss&Global Asset Management, società svizzera del gruppo GAM quotata a Zurigo, rimangono infatti buone occasioni per fare shopping, approfittando della volatilità dei titoli legati alle materie prime. Improvvisi sali e scendi che permarranno, come nei mesi scorsi, ma con cicli più brevi e con un trend, al netto, comunque positivo.

I settori chiave sono quelli legati al trattamento dell'acqua (desalinizzazione, riciclaggio e infrastrutture idriche) trainati dalla crescita della domanda dei Paesi emergenti (in particolare della Cina), dell'estrazione mineraria, del petrolio e del gas. Quest'ultimo settore in grande fermento che sta registrando un boom grazie alla rivoluzione dello shale gas degli Usa che offre buone opportunità per le aziende che investono nelle relative tecnologie estrattive e nei servizi connessi.

Acqua: il tema chiave del 21° secolo. Crescita demografica, urbanizzazione, aumento del tenore di vita nei Paesi Emergenti: nessuna delle sfide future può essere superata senza che aumenti il fabbisogno di acqua pulita. Tuttavia, secondo i gestori di Swiss&Global Asset Management, solo il 2,5% di tutte le riserve mondiali sono di acqua dolce, e di queste l'1,73% sono intrappolate nei ghiacciai e nelle calotte polari. Come se non bastasse, le riserve disponibili sono anche distribuite in modo disomogeneo, soprattutto nei paesi emergenti asiatici: in Cina, ad esempio, vive il 21% della popolazione mondiale, che però dispone solo del 7% delle riserve idriche mondiali. Per questi motivi la domanda di tecnologie innovative sta incrementando. "Notiamo grandi opportunità di crescita - commentano gli analisti di Swiss&Global Asset Management - nel settore della desalinizzazione dell'acqua, del riciclaggio e delle infrastrutture idriche". A trarre vantaggio da tutto ciò non saranno solo i produttori di tecnologie per il trattamento dell'acqua, ma anche le imprese del comparto ingegneristico.

obama petrolio

Estrazione mineraria ed energia: produttori e fornitori di servizi in ripresa. Da Swiss&Global Asset Management vedono grosse potenzialità di crescita anche nei settori dell'energia, dei metalli e dell'estrazione mineraria. I parametri si sono spostati, perché l'offerta di molte materie prime è aumentata notevolmente. Sebbene la domanda sia mantenuta ancora a livelli elevati dalla ripresa nei Paesi emergenti, non cresce più allo stesso ritmo del periodo compreso tra il 2001 e il 2008. Il superciclo dei rialzi dei prezzi sembra quindi essersi esaurito e in futuro i prezzi delle materie prime dovrebbero svilupparsi in modo piuttosto divergente e con cicli più brevi, mentre contemporaneamente aumenteranno i costi di estrazione e quelli di produzione. La partita si giocherà, sottolineano gli esperti, soprattutto nel settore minerario, sulla capacità di identificare le imprese che dispongono dei modelli operativi e delle tecnologie per conseguire margini di utile crescenti anche in tempi di prezzi stagnanti. Le maggiori opportunità sono riservate ai produttori e fornitori di servizi che attualmente sono fortemente sottovalutati nel settore minerario.

Anche per le fonti di energia fossile, sembra esserci un trend simile. Gli analisti ritengono che la rivoluzione dello shale gas (gas scisto) ha dato vita a un boom e questa nuova tecnologia potrebbe ben presto riversarsi anche sul settore petrolifero. Mentre le quantità dell'estrazione convenzionale ristagnano, gli States potrebbero diventare esportatori netti impiegando nuovi procedimenti estrattivi a maggiore contenuto tecnologico. Anche in questo campo, quindi, si apre un nuovo mercato di crescita per i fornitori di servizi e produttori di complesse attrezzature tecnologiche. La svolta nell'estrazione gaspetrolifera spinge infatti anche lo sviluppo delle relative infrastrutture.

Tags:
usacinafondi

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.