A- A+
Economia
Generali, da Buffett a Intesa e UnipolSai: a chi non piace la mossa di Donnet

Perché Assicurazioni Generali ha accettato di pagare 5,5 euro per azione, ossia il 52,3% in più dei 3,61 euro della chiusura di ieri, i titoli Cattolica Assicurazioni che deriveranno da un aumento di capitale riservatole da 300 milioni di euro che ne farà l’anchor investor, col 24,4% di capitale post-aumento (appena sotto il 25% che avrebbe fatto scattare l’obbligo di Opa) di cui il concorrente veronese aveva disperatamente bisogno per rispettare la richiesta, pressante, dell’Ivass di aumentare il capitale di 500 milioni (gli altri 200 milioni verranno da un aumento di capitale aperto a tutti i soci che il Leone di Trieste si è detto pronto a sottoscrivere pro-quota)?

Cattolica Test Match 2018 Paolo Bedoni sulla partnership Cattolica FIR video
Il presidente di Cattolica Paolo Bedoni

Evidentemente perché a Trieste sono convinti che le attuali quotazioni di borsa, che risentono dell’impatto dell’emergenza Covid-19 sugli asset del gruppo veronese, incluso un cospicuo ammontare di titoli di stato italiani, non esprimano il valore intrinseco di Cattolica e che la partnership commerciale alla base dell’accordo valga ampiamente il “premio” pagato.

Il ragionamento non sembra fare una piega anche secondo gli analisti di Credit Suisse che trovano l’operazione (per la quale Generali impiega appena il 10% dei capitali già a disposizione per nuove acquisizioni) “coerente la strategia della compagnia triestina dal punto di vista strategico”, pur sottolineando il rischio che il ritorno sul capitale investito sia basso.

generali ape
 

In ogni caso, notano gli esperti, l’operazione aiuta a consolidare la posizione da leader di mercato di Generali e genererà un flusso di ricavi addizionali, come dire che nel giro di pochi anni l’operazione si ripagherà sostanzialmente da sé. Un investimento opportunistico che rischia però di andare di traverso a molti altri soggetti.

Quali? Se il Ceo di Generali Philippe Donnet si frega le mani, infatti, Warren Buffett, finora azionista al 9,047% di Cattolica, difficilmente potrà fare altrettanto, tanto più che l'amministratore delegato delle Generali ha ottenuto come precondizione quella trasformazione da società cooperativa in Spa che sinora il presidente di Cattolica, Paolo Bedoni, aveva sempre evitato, anche a costo di scontrarsi con l’ex Ceo Alberto Minali, poi allontanato.

warren buffett ape

Il presidente di Berkshire Hathaway Warren Buffett

Minali, d’altra parte, può considerarsi secondo alcuni il vincitore morale, ma difficilmente sarà richiamato alla guida di Cattolica Assicurazioni Spa, essendo un “ex” troppo ingombrante (fu direttore finanziario del Leone di Trieste finché le divergenze con Donnet non iniziarono a rivelarsi troppo importanti per poter essere ignorate).

A preoccuparsi per il “fidanzamento” sono poi Carlo Messina, Ceo di Intesa Sanpaolo, e Carlo Cimbri, numero uno di UnipolSai. Il primo perché vede crescere un concorrente diretto di Eurizon (il polo di risparmio gestito di Intesa Sanpaolo) proprio in un’area, il Nord-Nord Est d’Italia, tra le più ricche del Paese.

unipol gruppo APE
 

Il secondo perché la compagnia bolognese, numero due del settore assicurativo italiano ma leader nel ramo Danni, in particolare nel RC Auto e Malattia, vede rafforzarsi il leader di mercato, finora presente soprattutto nel ramo Vita.

Ultimo ma non meno importante, Cattolica Assicurazioni ha da poco incrementato dallo 0,5% all’1,01% la sua partecipazione in Ubi Banca, così da poter fare il proprio ingresso nel Car, il patto tra azionisti di Ubi contrario all’Ops proposta da Intesa Sanpaolo che in caso di successo darebbe a Bper Banca (di cui Unipol è il principale socio con poco meno del 20%) la possibilità di rilevare 532 sportelli e a Unipol stessa le attività assicurative connesse. Sarà un caso, ma ancora una volta Cattolica (e quindi il suo futuro azionista, Generali), si trovano dall’altra parte della barricata rispetto al duo Intesa Sanpaolo-Unipol. 

Loading...
Commenti
    Tags:
    assicurazioni generalicattolica assicurazioniunipolsaiintesa-sanpaolofideuramcarlo cimbricarlo messina
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Canalis, la lingerie è da infarto Eli sensualissima sul letto. Le foto

    Diletta, Belen e... Le foto delle vip

    Canalis, la lingerie è da infarto
    Eli sensualissima sul letto. Le foto


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    BMW Group: verso un futuro elettrificato

    BMW Group: verso un futuro elettrificato

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.