A- A+
Economia

 

generali 500


twitter@andreadeugeni

Ma Gabriele Galateri, presidente della Assicurazioni Generali, primo azionista italiano di Telco, che fa su Telecom? "Lascia o raddoppia"? Lavorerà, cioè, per mantenere intatto il delicato equilibrio fra azionisti italiani e spagnoli in una Telco che deve rimanere saldamente al comando dell'ex monopolista o se ne laverà le mani per dare attuazione il prima possibile alla linea politica triestina da "liberi tutti" nella gestione dell'intreccio di partecipazioni del salotto varata a Piazza Duca degli Abruzzi dall'assicuratore Mario Greco?

Da consigliere-membro del comitato ristretto di "saggi", l'ex presidente di Mediobanca-Telecom incaricato di studiare la convenienza per il colosso della telefonia dell'integrazione con i cinesi di 3 Italia è stato da sempre molto vicino al deus ex machina di Telefonica Cesar Alierta. Suo vecchio compagno di banco al master of Business Administration della Columbia University, frequentato da entrambi in gioventù e testa di ponte fra i big italiani della finanza tricolore e il dueno di Telefonica durante il delicato passaggio nel controllo azionario di Telecom fra Tronchetti Provera e gli spagnoli stessi.

telefonica

Ora, grazie alle mega-risorse finanziarie e alla visione strategica del miliardario di Hong Kong Li Ka-Shing, Telecom potrebbe finalmente scrivere una nuova pagina della propria storia post-privatizzazione, tornando a risollevare a Piazza Affari le sorti del titolo e a crescere sullo scacchiere internazionale. In primis in quell'America Latina che Telefonica tratta e intende conservare come propria esclusiva riserva di caccia. Quanto basta per rovinare i sonni dell'accoppiata iberica Alierta-Linares.

Un salotto di pieno di cristalli Swarosky in cui Galateri dovrà muoversi con molto tatto. Nel 2007, il manager, da unto poteri forti, era riuscito a conciliare gli interessi di sistema sull'asset strategico Telecom e la "febbre spagnola" di Alierta e Linares alimentata dalle paure di concorrenza di Deutsche Telecom e di France Telecom in Europa e oltre Oceano. Ora, dovrà necessariamente scegliere a quale mulino portare l'acqua, tenendo anche presente che l'azionista che rappresenta nel board di Telecom è quel Leone che di tlc non vuol sentire nemmeno l'odore.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
telcotelecomgeneralitelefonica
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Toyota presenta la nuova Corolla Cross

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.