A- A+
Economia

I due fondatori di Hapimag, il Dr. Guido M. Renggli e Alexander Nette, nel 1963 hanno dato vita ad un’idea semplice e allo stesso tempo geniale: volevano acquistare resort per utilizzarli in comune. L'idea di “un investimento collettivo per un utilizzo personalizzato” era un'assoluta novità per l'epoca. Oggi, 50 anni dopo, non è solo di grande tendenza ma si è anche trasformata in un modello aziendale sostenibile, in quanto il concetto di “sharing” (condividere invece di possedere) è oggi più attuale che mai. Il timesharing è uno dei settori in più rapida espansione nell'industria del turismo. Oltre alla stessa convenienza economica di allora, acquistano oggi sempre maggiore rilevanza argomentazioni di carattere ecologico. Seconde case private disabitate e costose infrastrutture inutilizzate hanno sensibilizzato progressivamente autorità e comuni. Gli appartamenti Hapimag, al contrario, vantano un tasso di occupazione medio annuo del 71%, generando così un'elevata creazione di valore nelle rispettive località. Il modello aziendale di Hapimag incarna già il concetto di sostenibilità, perché quanto guadagnato viene reinvestito nella cura e manutenzione di resort e residenze, permettendo ai soci di usufruire di strutture di qualità elevata.

Un utilizzo in comune tra 140.000 soci
Ciò che nacque allora in forma ristretta si è trasformato oggi in una grande community. Con lo status di socio si acquista il diritto d’abitazione in tutti e 57 i resort e residenze, con la possibilità di scegliere ogni volta un periodo e un luogo diverso in modo da avere un abbonamento alla vacanza perfetta. Hapimag conta oggi 140.000 soci provenienti da oltre 100 nazioni, che utilizzano in comune 57 resort e residenze situati in Europa, oltreoceano e in Marocco, che hanno registrato, dalla fondazione, circa 80 milioni di pernottamenti. Sono oltre 1.400 i collaboratori che assistono i soci al momento della prenotazione, che permettono loro di trascorrere un soggiorno ricco di emozioni e che sono a disposizione per qualsiasi domanda sull'associazione, fornendo un'assistenza a 360°.

Nonostante l'associazione Hapimag sia nominativa, essa può essere utilizzata da tutta la famiglia e trasferita alla generazione successiva. Negli ultimi cinque anni circa 20.000 azioni sono state oggetto di cambio di proprietario all'interno delle famiglie dei soci, un numero pari all'incirca al 10% di tutto il portafoglio azionario.

Nel tempo, Hapimag ha dimostrato di saper gestire i cambiamenti, adattandosi sempre alle nuove esigenze della società. Le molteplici offerte di ciascuna destinazione consentono agli ospiti, di tutte le età e in ogni fase della vita, di vivere esperienze personalizzate di vacanza e tempo libero.
Solo un concetto è rimasto immutato nel tempo: la cosiddetta “Swissness”, che consiste in qualità, affidabilità, sicurezza e solidità svizzere, valori a cui Hapimag si ispira da sempre.

Emozioni all'insegna del motto “sharing & caring”
In occasione del suo 50° anniversario, Hapimag promuove numerose attività: oltre a 50 settimane anniversario nei resort e residenze ed a svariate offerte e campagne promozionali riservate ai soci, Hapimag ha dato a sei fortunati ciclisti, i “Cyclists on Tour”, la possibilità di attraversare l'Europa, tutti diretti alla sede centrale di Baar, percorrendo complessivamente 20.000 km attraverso cinque diversi tragitti e raccontando le loro esperienze sul sito Hapimag, dove è anche possibile vedere le foto e i video del loro viaggio.
Con l’intento di fare qualcosa per prendersi cura degli altri è nato il progetto “Regalare emozioni”, che permette a 50 bambini e ragazzi diversamente abili o provenienti da contesti difficili di trascorrere una settimana di vacanza in un resort Hapimag. I giovani ospiti, provenienti da cinque paesi diversi, hanno la possibilità di trascorrere una settimana ricca di emozioni con un programma di attività creato appositamente per loro.

Tags:
hapimagvacanze
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.