A- A+
Economia

 

redditi

Un reddito medio d'impresa annuo inferiore ai 18 mila euro: tanto dichiarano alcune categorie di professionisti interessati dagli Studi di settore e i cui dati, relativi alla dichiarazione dei redditi 2012, sono stati resi noti dal Tesoro. Tra quelli che guadagnano di meno, troviamo anche alcune categorie di lavoratori che addirittura hanno dichiarato una perdita, come i gestori di night club e discoteche (sono 1.455) con -1.300 euro o come i pescatori (4.850) con -1.400 euro. Sotto i 18 mila euro, i gestori di bar e gelaterie (105.086) con un reddito medio d'impresa di 17.800 euro e i gioiellieri (17.045) con 17.300 euro. Anche i taxi (20.101) hanno un reddito inferiore ai 18 mila euro (15.600).

I calzolai ad esempio dichiarano un reddito medio d'impresa pari a 10.800 euro, i fiorai (2.142) di 13.200 euro. Di meno i 3.356 librai con un reddito di 8.100 euro, e le 13.573 tintorie (9.100 euro). Anche i giornalai (13.573) dichiarano un reddito medio d'impresa inferiore ai 18 mila, e cioe' di 16.399 euro. Con uno zero in meno, i 2.091 antiquari (9.900 euro) e i 2.690 sarti (8.600 euro). Infine, i gioiellieri: sono 17.045 e il loro reddito supera di poco i 17 mila euro, essendo pari a 17.300 euro.

Tags:
gioiellieriredditidipendenti

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes partnership con Phi Beach

Mercedes partnership con Phi Beach


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.