A- A+
Economia
I mercati snobbano ancora la Grecia. Ecco quanto durerà l' Eldorado in borsa

di Andrea Deugeni
twitter11
@andreadeugeni

Mentre le casse di Atene si stanno svuotando e la Cancelliera tedesca Angela Merkel cerca un'intesa che dia alla Grecia qualche settimana di respiro (anche la Bce ha dato il suo contributo aumentando i fondi Ela per le banche elleniche), i mercati continuano a salire (Ftse Mib +0,32%), quasi incuranti della drammatica situazione di Atene. Ma quanto durerà ancora la corsa dei listini? Affaritaliani.it lo ha chiesto a Gianluca Verzelli (nella foto sotto), vicedirettore centrale di Banca Akros (Bpm). "E' un trend stabile nel medio-lungo periodo grazie al Qe della Bce e ai tassi bassi, ma nei prossimi mesi gli investitori dovranno convivere con un'aumentata volatilità", spiega l'esperto analista finanziario. La correzione degli indici potrebbe essere dietro l'angolo. Ecco perché e come investire, tutelando i propri risparmi dall'imprevedibilità.


L'INTERVISTA

Dall'inizio dell'anno (e non solo) le borse europee e quella americana hanno corso moltissimo grazie alle politiche monetarie ultraespansive delle banche centrali, Bce in primis. Quanto durerà ancora il trend positivo dei mercati azionari?
"Lo vedo stabile nel medio-lungo periodo, perché ci sono due condizioni strutturali che lo sostengono".

Verzelli
 

Quali?
"Da una parte c'è l'enorme liquidità del quantitative easing. Dall'altra, quella dei tassi così bassi che rende impraticabile una parte dello spettro degli investimenti, arida e a interesse zero e cioè quella dei bond. E' vero che questo elemento può dare benzina ed essere fonte di rioperatività e crescita ulteriore dei mercati in un periodo medio-lungo, operatività alimentata da una fase di crescita economica in Europa ancora bassa. E' anche vero, però, che questo scenario congiura anche per un aumento forte, violento e pericoloso della volatilità sui mercati. Per essere sostenibili nel tempo, i lunghi rialzi degli indici devono essere corroborati dall'arrivo di buone notizie sia macro sia micro, specialmente dal fronte degli utili aziendali che confortino un ulteriore boom dei corsi azionari".

Nei prossimi mesi, dunque gli investitori dovranno convivere con un'aumentata e non diminuita volatilità...
"Esatto e saranno elementi molto imprevidibili che porteranno a forti correzioni degli indici e a degli storni che in questa fase giudico anche salutari e corretti".

Uno di questi potrebbero essere le semestrali delle big corp Usa ed europee?
"Sì, anche se più che a una crisi greca o a una crisi ucraina, farei più riferimento a una variabile inattesa, non valutata dagli investitori che sorprende il mercato e che 'da il là' a degli storni finanziari. Devo dire che è anche il bello del mercato. Altrimenti sarebbe tutto prevedibile".

Come finirà la crisi della Grecia? Stiamo andando incontro all'uscita di Atene dall'euro?
"La crisi di Atene è uno degli elementi che possono creare instabilità sui mercati. Ma non è l'unico e neanche il principale. Non c'è dubbio che in queste ore stiamo assistendo a un peggioramento delle condizioni della Grecia e a un aumento del rischio default, epilogo che nel breve avrebbe lunghi strascichi sui mercati, ma alla fine credo, come tutti gli analisti finanziari, si arriverà a un accordo e a una soluzione della crisi. I mercati non amano il protrarsi a lungo delle incertezze".

Tags:
borsagreciaeuroinvestimenti
S
i più visti
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.